AscoLicos, per la terza edizione domani sera va in scena “Cigno bianco Cigno nero”

Per la terza edizione di AscoLicos, la summer school promossa dagli Istituti De Amicis di Milano con sede a San Pietro in Castello ad Ascoli, grazie alla collaborazione col Laboratorio Minimo Teatro, si è scelto di lavorare con 20 allievi dalla prima alla quarta liceo su un adattamento teatrale del “Lago dei cigni”. Infatti, dal balletto classico di Tchaickovsky il professor Alessandro Carnevale Pellino ha scritto una drammaturgia originale, intitolata “Cigno bianco Cigno nero” sviluppando la trama originaria per uno spettacolo di prosa, che si avvale di alcuni interventi coreografici a cura della direttrice artistica e fondatrice del progetto Licos Alessandra Bajoni.

Lo spettacolo si terrà domani, sabato 7 luglio alle ore 21:15, sempre a San Pietro in Castello, con ingresso gratuito per l’intera cittadinanza.

Lo spettacolo ha tratto ispirazione da alcuni capolavori della letteratura come Le Relazioni Pericolose di De Laclos e Amleto di Shakespeare ed è intessuto di riferimenti e citazioni a importanti serie tv come Game of Thrones, True Blood, ed altre ancora, e naturalmente anche il film Black Swan di Darren Aronofsky, con la vincitrice del premio Oscar Natalie Portman.

Al centro della vicenda vi è ovviamente l’amore nelle sue possibili declinazioni: romantico per Odette e Sigfried, materno ma iperprotettivo per la Regina Madre, sensuale e peccaminoso come nel rapporto che lega Odile alle dame tramutate in cigno, e naturalmente proibito nel legame fraterno tra Rothbart e Odile stessa. Logicamente, come in molteplici storie, l’amore produce morte, e proprio la dialettica Eros/Thanatos funge da fondamento e filo conduttore di tutta la vicenda.

Share Post
Written by
No comments

LEAVE A COMMENT