Notte bianca ascolana, ecco la mappa delle esibizioni in tutte le zone del centro

“La notte è fatta per sognare” è il claim della notte bianca ascolana del prossimo 10 agosto. Diversi gli spettacoli programmati dagli organizzatori, a partire dagli artisti di strada che cammineranno sui trampoli, sputeranno fuoco, giocheranno con bolle di sapone ed emozioneranno con magia ed acrobazie per grandi e bambini.

Per quanto riguarda la musica, confermato il concerto dei “La Rua” in piazza del Popolo, dalle ore 23,45 alle 2,30. Perno dell’evento con la riproposizione dei successi della nota band.

Tra gli altri, si esibiranno Zigatrio con pizzica, tarantella, tammuriata e musiche popolari. Anche piazza Ventidio Basso vedrà esibirsi Lavanda Pop, Sidechain e Spontini Band, poi si ballerà tutta la notte con i dj set di Impero Eventi.

In piazza Arringo (in concomitanza con Ascoliva Festival che inizierà il giorno prima, 9 agosto, per concludersi il 19), davanti al Duomo si esibiranno “L’attico Band”, mentre sotto il chiostro di San Francesco suoneranno i “Band Forcina”, in largo Crivelli i “Cross Melody” e in piazza Roma i “Diviniles”. Ci saranno, inoltre, altre sorprese.

L’organizzazione è curata dall’associazione “Prime”, da “7 Ap” e “Impero Eventi” in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

LA NOTTE BIANCA CULTURALE

Dal punto di vista prettamente culturale, sempre per la notte bianca del 10 agosto, pinacoteca civica, Galleria Licini, teatro Ventidio Basso e teatro Filarmonici resteranno aperti dalle 19 alle 23 con visite guidate. Il biglietto unico per tutti e quattro i siti comprensivo di visite guidate è di 6 euro acquistabile presso l’ufficio turistico in piazza Arringo. Davanti al Ventidio, sotto la loggetta, avrà luogo alle 21 e replica alle 22.30 la performance di Vincenzo di Bonaventura: “Monologo fantastico sull’avventurosa vita di Cecco d’Ascoli” e sempre nel loggiato sarà allestita una esposizione dei dipinti su Cecco di Emiliano Albani, autore anche del monologo.
Prevista anche l’pertura gratuita delle chiese  romaniche con visite guidate  dalle 19 alle 23: Sant’Agostino, Santa Maria Intervineas, San Gregorio Magno e SS. Vincenzo e Anastasio. Nella chiesa di S. Maria Intervineas alle 21 si esibirà il giovane chitarrista Lorenzo Iacobini allievo del maestro Travaglini dell’istituto Spontini.  Apertura gratuita del Museo Archeologico con visite guidate delle tre sezioni del museo dalle 19 alle 24. A partire dalle 21 nella terrazza del museo si terrà la conferenza del professor Stefano Conti su Giuliano l’apostata.
No comments

LEAVE A COMMENT