Salvini ai carabinieri: «Grazie per quello che fate e che farete»

Questa mattina presso la Caserma “Maresciallo Capo Sergio Piermanni” decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare, sede del Comando Provinciale Carabinieri, ha avuto luogo la celebrazione del 205° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri  alla presenza del Ministro dell’Interno Sen. Matteo Salvini che, con la sua autorevolissima presenza, ha conferito ulteriore prestigio alla cerimonia, e delle maggiori Autorità della provincia di Ascoli Piceno, ricevute dal Comandante Provinciale  Colonnello Ciro Niglio. 

«I carabinieri sono un punto di riferimento per la comunità  – ha detto il vice premier nel corso del suo intervento, prendendo la parola subito dopo il comandante provinciale Ciro Niglio – e mi sembrava il minimo essere qui per dare il giusto riconoscimento a chi svolge un lavoro che è una missione. Grazie a nome di tutti i 60 milioni di Italiani per quello che fate e per quello che farete»

Nel corso della cerimonia il Comandante Provinciale ha sottolineato l’intenso lavoro svolto dai Militari dell’Arma nel corso del 2018 e nei primi sei mesi del 2019 che, con il loro quotidiano impegno, hanno continuato a rappresentare sicuro ed affidabile punto di riferimento per la sicurezza delle nostre comunità.

Il Colonnello Ciro Niglio, nel corso del suo intervento, ha inoltre fornito in maniera  puntuale i dati dell’attività posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale che vengono di seguito specificamente riportati, riferiti al periodo 5 giugno 2018/4 giugno 2019:

la costante attività dei militari del Comando Provinciale, ha consentito, nel periodo di svolgere ben 54.518 servizi preventivi, controllando 65.069  persone e 47.620  veicoli contribuendo, di fatto, ad un calo dei delitti del  20,8%  rispetto ad analogo precedente periodo;

sono state tratte in arresto 184 persone e ne sono state denunciate in stato di libertà altre 1.080;           

sono stati disposti ed eseguiti, inoltre, 71 servizi straordinari di controllo del territorio nel corso dei quali sono stati attenzionati 765 obiettivi d’interesse ed identificate 2.813 persone, di cui 852 stranieri;

per quanto concerne i reati predatori, che costituiscono quelli che destano maggior allarme sociale, si annovera il dato positivo della diminuzione dei furti, calati del 20,6%  ed un andamento costante delle rapine  di cui nessuna, però, in istituti di credito o uffici postali.

Nell’ambito della lotta agli stupefacenti sono state tratte in arresto 32 persone,  e ne sono state denunciate 22 in stato di libertà; 89 sono stati i segnalati alle Prefetture quali assuntori di sostanze stupefacenti e circa 5 Kilogrammi la droga sequestrata. 

E’ stata data risposta, inoltre, a 63.837 richieste pervenute al  “112”, numero unico di emergenza europeo.

Per quanto attiene al progetto sulla cultura della legalità, sviluppato tra il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e il Ministero dell’Istruzione, sono state più di 20 le conferenze e le visite presso gli istituti scolastici della provincia e le strutture dell’Arma, a cui hanno partecipato oltre 2.500 studenti.

Nel corso della cerimonia, inoltre, sono stati concessi i seguenti riconoscimenti a Carabinieri del Comando Provinciale e Gruppo Forestale particolarmente distintisi in attività di servizio:  

encomio semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Marche” al Maresciallo Maggiore  Claudio MANDOZZI, al Maresciallo Capo Daniele CIALINI, al Brigadiere Capo Angelo ANGELINI  e all’Appuntato scelto Mauro SILVESTRI, tutti effettivi al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, per aver disarticolato un gruppo criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti tra le province di Ascoli Piceno, Napoli e Teramo. L’operazione portava all’arresto di nove persone, oltre al sequestro di droga e di denaro provento di illecita attività;

encomio semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Marche” al Maresciallo Maggiore  Claudio MANDOZZI, al Maresciallo Capo Daniele CIALINI, al Brigadiere e agli Appuntato scelti Mauro SILVESTRI e Mirko CITERONI, tutti effettivi al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, nonché al Maresciallo Maggiore Mario TRAVERSA, al Brigadiere capo Mario CATASTA e agli Appuntati scelti Fabrizio NERI e Guido MARANO, tutti effettivi all’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di S.Benedetto del Tronto, per aver sgominato un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi nella zona terremotata di Arquata del Tronto. L’operazione si concludeva con l’arresto di cinque persone, il sequestro di 170 Kg. di marijuana e di una pistola semiautomatica;

elogio scritto del Comandante della Legione Carabinieri “Marche” al Maggiore Nicola GISMONDI, Comandante del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, al Luogotenente Ettore POMPILI e ai Marescialli Maggiori Fabio PROTO e Claudio GALASSO, effettivi allo stesso Reparto, per aver portato a termine un’articolata attività investigativa nei confronti di un sodalizio criminale dedito alla contraffazione di prodotti di pelletteria di una nota holding nazionale. L’operazione di concludeva con l’arresto di otto persone, il sequestro di calzature e clichè contraffatti ed altro materiale per la realizzazione dei manufatti 

encomio semplice del Comandante Carabinieri per la Tutela Forestale all’Appuntato Arnaldo GALANTE, per aver prestato soccorso ad un bagnante, sulla costa romagnola, che rischiava di annegare, riuscendo faticosamente a trarlo in salvo;

encomio semplice del Comandante Carabinieri per la Tutela Forestale all’Appuntato Gianni OTTAVIANI, per l’attività di soccorso prestata in occasione dell’evento sismico che ha colpito l’Emilia Romagna nel 2012.

7. Al termine della Cerimonia è stata inaugurata con il taglio del nastro la “Sala Rosa” intitolata a Melania Rea, alla presenza dei familiari della donna, allestita presso il Comando Provinciale, per la ricezione delle denunce contro la “violenza di genere”, realizzata grazie al contributo del Soroptimist International di Ascoli Piceno con il suo Presidente Avv. Sabrina Dibitonto, nell’ambito del progetto nazionale “Una stanza per sé”. 

Share Post
Written by

Vice direttore della Gazzetta di Ascoli - Giornalista

No comments

LEAVE A COMMENT