Servizi nelle aree del sisma: la Regione sblocca 2,7 milioni per le imprese sociali ascolane

Investimenti in servizi per 4 milioni di euro per far rinascere anche dal punto di vista sociale le aree colpite dal terremoto: è questo il dato ufficiale che emerge dopo lo sblocco dei finanziamenti europei, attraverso un bando della Regione che garantirà proprio alle 22 imprese sociali ascolane che sono pronte ad investire contributi pari a 2,7 milioni di euro. Una rinascita, dunque, che dovrebbe passare anche attraverso queste attività di supporto sociale come l’assistenza domiciliare, i servizi per l’infanzia e l’adolescenza, l’inclusione socio lavorativa ed altri ancora.

Ora c’è l’ufficialità, riguardo lo sblocco dei contributi disposti dalla Regione, – come confermato anche dall’assessore regionale Bora – che ammonteranno per la precisione a 2.772.515,96 euro a fronte di investimenti delle imprese sociali, nelle aree picene colpite dal terremoto, pari a 4.019.149,88. Con Ascoli che fa la parte del leone.

«Sono molto soddisfatta – commenta la vice presidente della Regione, Anna Casini – per il fatto che una ventina di imprese delle zone terremotate del Piceno e, in particolare, la grande maggioranza di Ascoli-città, sono riuscite ad ottenere col nostro bando finanziamenti importanti per la rinascita di questi territori. Abbiamo rivolto grande attenzione alle imprese sociali perché questi progetti di implementazione dei servizi, tra l’altro di grande qualità, sono fondamentali per aiutare le zone in difficoltà a rialzare la testa, soprattutto dal punto di vista sociale».

Le imprese sociali del Piceno ammesse ai finanziamenti sono il consorzio Il Picchio (investimento per 70.100 euro con contributo di 49.310 euro), la cooperativa Angelo Boni (investimento previsto di 54.600 euro con contributo di 38.370 euro), la cooperativa Vademecum (investimento previsto di 66.550 euro con contributo di 46.795 euro), Ama Aquilone (investimento previsto di 251.004,24 euro con contributo di 176.002,97 euro), Asea onlus (investimento previsto di 276.600 euro con contributo di 193.860 euro), Stella Polare (investimento previsto di 260.705  euro con contributo di 179.674,54 euro), Acli-Il melograno (investimento previsto di 242.225 euro con contributo di 169.557,50 euro), Il legame (investimento previsto di 197.070 euro con contributo di 137.949 euro), Pulchra (investimento previsto di 215.175 euro con contributo di 151.222,50 euro), Green Park (investimento previsto di 203.275 euro con contributo di 142.292,50 euro), Together we care (investimento previsto di 138.725 euro con contributo di 97.107,50 euro), Lella 2001 (investimento previsto di 275.150 euro con contributo di 193.205 euro), Il mentore (investimento previsto di 167.260 euro con contributo di 117.082 euro), I cirenei (investimento previsto di 241.592,50 euro con contributo di 169.114,75 euro), Opera (investimento previsto di 142.857 euro con contributo di 98.600 euro), Casacef (investimento previsto di 100.400 euro con contributo di 32.700 euro), Eureka (investimento previsto di 275.0 00 euro con contributo di 193.100 euro), D.a.i. di Piattoni Giacomo (investimento previsto di 264.225 euro con contributo di 184.957,50 euro), Primavera (investimento previsto di 284.560 euro con contributo di 196.202 euro), Servizi diversi (investimento previsto di 132.160 euro con contributo di 92.662 euro), Fontursia (investimento previsto di 280.980 euro con contributo di 196.896 euro), Nuove prospettive (investimento previsto di 130.050 euro con contributo di 91.635 euro).

No comments

LEAVE A COMMENT