Estate ascolana, definiti alcuni eventi. Sulla Notte bianca deciderà il nuovo sindaco

Si preannuncia, ad Ascoli, un cartellone estivo  “last minute”, con un punto interrogativo per quel che riguarda la Notte bianca a cui dovrà rispondere il prossimo sindaco. Un’estate un po’ particolare poiché, arrivando proprio a ridosso delle elezioni comunali, sarà di fatto programmata solo in parte dall’attuale Amministrazione, per poi trovare gli ultimi, seppur importanti tasselli, nel lasso di tempo che resterà  a disposizione del futuro sindaco e della sua giunta. Se, infatti, l’Arengo ha provveduto anche ad un prelevamento di circa 36.000 euro dal fondo di riserva per coprire alcune spese tra cui anche quelle per garantire un supporto economico ad alcune delle iniziative già confermate per il periodo estivo,resteranno nelle mani del futuro sindaco altre decisioni – da prendere in fretta – riguardo manifestazioni anche di rilievo e ormai consolidate, come ad esempio la Notte bianca studiata anche per aiutare le attività commerciali. O come, ad esempio, eventuali concerti in città e altre iniziative. Resta, dunque, un punto interrogativo su quello che sarà il cartellone della prossima estate ascolana, anche se il sindaco e la giunta, nel frattempo, qualche tassello lo hanno già messo. Ad esempio, è stato confermato l’evento “Milanesiana”, che aveva già vissuto la sua prima edizione lo scorso anno, che si svolgerà al Ventidio Basso il 17 e 18 luglio (con un contributo di 3.000 euro). Altro tassello, quello che riguarda lo svolgimento della rassegna, sempre nel periodo estivo, dei “teatri del sacro” che vedrà quali scenari sempre il Ventidio Basso, San Pietro Martire e il Filarmonici (spesa di 10.000 euro), oltre ad un concerto di Ascoli Piceno Festival che si svolgerà il 14 settembre (contributo di 3.000 euro). A queste iniziative, con stanziamenti già definiti, si aggiungeranno anche un paio di spettacoli al teatro romano, già programmati come già avvenuto negli ultimi, con la collaborazione del Tau (Teatri antichi uniti). Non ci sarà, invece, a luglio, la manifestazione “L’Altra Italia” che era stata ideata e voluta dal sindaco Castelli e si basava su dialoghi e confronti con personaggi di spicco del panorama nazionale.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT