Campo Squarcia, la giunta approva la riqualificazione da 600 mila euro

Via libera alla riqualificazione del Campo Squarcia per una spesa prevista di 600 mila euro. La giunta comunale, proprio nella seduta di ieri ha approvato lo sblocco dell’intervento che sarà finanziato attraverso i fondi del bando Iti 1 e che, di fatto, andrà ad interessare anche tutte le aree limitrofe al campo giochi che ospita la Quintana. Il tutto anche per restituire all’area un’immagine turistica adeguata. Si apre la strada, dunque, ai lavori che dovranno essere appaltati per poi iniziare, ovviamente, soltanto dopo il regolare svolgimento delle edizioni quintanare. L’intervento approvato dall’esecutivo comunale, di fatto, sarà finanziato grazie ad una rimodulazione che l’Arengo aveva effettuato rispetto al programma di interventi iniziale relativo al bando in questione. Proprio nell’ambito della strategia di rilancio dell’immagine cittadina, infatti, si era deciso di andare ad inserire, anche questa riqualificazione dell’area dello Squarcia, con una previsione di spesa di 600.000 euro.

 

Secondo quanto già aveva anticipato lo stesso sindaco Castelli, l’intervento da realizzare consisterà in un riadattamento e ammodernamento dello spazio del campo dei giochi della Quintana e le relative pertinenze, sistemando anche il giardino e la casetta che si trovano davanti al forte Malatesta. Contestualmente, il progetto prevede anche il miglioramento della fruibilità proprio dal lato del Malatesta, creando un ulteriore accesso al campo anche da quella zona. E proprio davanti al Malatesta si andrà a realizzare una nuova pavimentazione adeguata al contesto storico circostante. Inoltre, si andrà ad acquistare e sistemare stabilmente anche una nuova gradinata proprio sul lato del Forte, per poter assistere alla giostra. La nuova gradinata andrà a sostituire quella attuale, ormai inadeguata che, tra l’altro, viene anche utilizzata per l’impianto sportivo di Monterocco. Si elimineranno, quindi, gli spostamenti per andare a posizionare una nuova struttura che resterà lì in pianta stabile. Infine, la progettazione prevede anche di andare a riqualificare le mura esterne dello Squarcia, vetuste e malridotte, anche per garantire un’immagine diversa agli occhi dei tanti turisti che seguendo il corteo storico si trovano di fronte ad un campo giochi sicuramente non all’altezza della situazione dal punto di vista estetico.

 

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT