L’ostello della gioventù continuerà a ospitare i “senzatetto” fino a fine mese

L’ostello della gioventù continuerà ad ospitare le persone rimaste senza un tetto sotto cui dormire almeno fino alla fine di maggio. E’ questa la decisione presa dalla giunta comunale alla luce delle numerose presenze registrate nei primi 80 giorni di apertura del dormitorio e centro di accoglienza delle persone senza alloggio, tenendo anche conto delle attuali condizioni climatiche con temperature ancora rigide nelle ore notturne. Il servizio, con l’obiettivo di fornire un alloggio temporaneo per i senzatetto, avrebbe dovuto concludersi a fine aprile, ma si è stabilito di proseguire proprio per aiutare ancora le persone in difficoltà, con una media circa 4 occupanti al giorno all’interno dell’ostello. La stessa delibera di giunta approvata stabilisce poi di informare tutte le associazioni di volontariato cui fanno riferimento le persone indigenti sul territorio comunale, sulla sospensione del servizio di accoglienza dopo il 31 maggio, considerando che per i mesi estivi «non vi saranno sicuramente criticità nelle temperature, rimandando alla futura giunta comunale ulteriori indirizzi sull’eventuale riapertura dell’alloggio temporaneo per i mesi successivi». Come già avvenuto finora, il servizio di accoglienza notturna, all’ostello del palazzetto longobardo, potrà accogliere di notte fino ad 8 persone (4 uomini e 4 donne) senza un tetto sotto cui dormire. Ci sono anche i bagni e c’è un’associazione che provvede all’apertura, alla chiusura e alla guardiania oltre a pulizie e cambio della biancheria. L’ostello apre alle 18,30 e chiude alle 8 della mattina successiva. Tra l’altro, proprio per monitorare la situazione riguardo la presenza di persone indigenti senza una casa o una struttura dove dormire, l’Arengo aveva attivato una apposita “task force”.

 

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT