Parcheggio a San Pietro in castello, potrebbe essere pronto a maggio

Potrebbe essere pronto per la fine di maggio, con un’accelerazione dei lavori in corso, il parcheggio in fase di ampliamento a San Pietro in castello. L’Arengo, infatti, sta cercando di fare pressing sull’intervento che, in realtà, secondo le previsioni iniziali richiederebbe 4 mesi, ma che – forse anche per riuscire a tagliare il nastro prima della fine della legislatura – sarebbe in fase avanzata rispetto al cronoprogramma. Una corsa contro il tempo, dunque, per andare a restituire ai residenti del centro storico una dotazione di 80 posti auto, limitando al minimo possibile la situazione di sofferenza venutasi a creare a seguito dell’apertura del cantiere. Una sofferenza accentuata ancor più da tutta una serie di altri cantieri – anche privati – che limitano ulteriormente i posti per residenti nel cuore della città.

Quando l’intervento a San Pietro in castello, iniziato alla fine dello scorso febbraio, sarà completato (si spera con circa un mese di anticipo rispetto ai tempi programmati), gli abitanti del centro storico andranno a recuperare 80 stalli per la sosta e, quindi, 30 posti in più rispetto a prima dell’avvio dei lavori. E, soprattutto, si tratterà – stando a quanto dichiarato dal sindaco negli ultimi mesi – di posti riservati ai residenti e, quindi, non più a zona mista (quindi anche a pagamento) come stabilito inizialmente. L’aggiudicazione dei lavori per l’ampliamento del parcheggio era avvenuta nello scorso mese di novembre, alla ditta Arcos, per un costo complessivo di circa 170 mila euro. Ma poi l’avvio dei lavori è avvenuto solo verso la fine di febbraio. Da quel momento è iniziata la corsa contro il tempo, considerando che si prevedevano 120 giorni di lavoro per il completamento dell’intervento e, quindi, si sarebbe dovuto finire a fine giugno. In realtà, però, stando a quanto confermato dal sindaco Castelli, ora si pensa di poter riuscire ad inaugurare il parcheggio ampliato entro la fine di maggio.

 

La ditta aggiudicataria, di fatto, alla fine dovrà garantire la realizzazione di 85 stalli totali di cui 80 per la sosta a zona mista per le auto, 2 per carico e scarico merci e 3 riservati alle vetture di portatori di handicap, oltre a tutta una serie di interventi per riqualificare l’area, dopo aver proceduto alla demolizione di quasi tutte le vecchie palazzine presenti. Sono previsti, inoltre, stalli per motorini e rastrelliere per le biciclette. Accanto alla destinazione a parcheggio con ampliamento possibile proprio grazie al recupero delle area dove si trovavano le vecchie palazzine demolite, sarà realizzata anche una zona a belvedere nel lato sud-est, per i turisti. Il parcheggio sarà pavimentato con manto bituminoso. Sarà realizzato un nuovo impianto per illuminare adeguatamente, durante la notte, la zona a parcheggio e il belvedere. Inoltre, avrà una più attenta illuminazione anche la vecchia chiesa, così come dovrebbe essere installato un impianto di videosorveglianza per controllare la zona 24 ore su 24.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT