Due irregolari nordafricani espulsi e rimpatriati

Nell’ambito della ricorrenza delle  festività pasquali la provincia di Ascoli Piceno è oggetto di un significativo aumento della popolazione legato al turismo, ed in virtù di questa situazione che sono stati intensificati i servizi di prevenzione e controllo del territorio.  

L’intensificazione operativa da parte della Polizia di Stato  riguarderà tutto il periodo pasquale e proseguirà  anche in occasione dei ponti delle  festività civili. 

L’incremento delle attività della Polizia di Stato nel periodo indicato è  finalizzato principalmente alla massima prevenzione e contrasto dei reati predatori, con particolare riferimento a furti e rapine e reati contro il patrimonio in genere.

Un ventiquattrenne originario del Gambia risultato irregolare  e munito di decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Ascoli Piceno a seguito di ciò è stato accompagnato presso il Centro per i rimpatri di Bari Palese con decreto del Questore di Ascoli Piceno.

Un trentacinquenne di nazionalità marocchina con numerosi precedenti penali e di polizia per resistenza a pubblico ufficiale lesioni personale, danneggiamento , rissa, furto anche egli irregolare sul territorio nazionale perché  munito di decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Ascoli Piceno  e pertanto è stato accompagnato presso il Centro per rimpatri di Brindisi con decreto del Questore di Ascoli Piceno

Entrambi rimarranno nei Centri di rimpatrio in attesa di identificazione, di rilascio di lasciapassare e successiva esecuzione dei predetti provvedimenti d’espulsione, mediante accompagnamento alla frontiera

Dall’inizio dell’anno sono stati 7 i cittadini extracomunitari fermati in provincia e accompagnati presso i predetti centri.

Share Post
Written by

Vice direttore della Gazzetta di Ascoli - Giornalista

No comments

LEAVE A COMMENT