Elezioni, la lista dei giovani ascolani “Fuori dal tunnel” correrà da sola. Svelata la prima idea: corso di laurea in digital marketing ad Ascoli

Adesso è ufficiale: alle prossime elezioni comunali ci sarà una lista rappresentativa dei giovani ascolani, che si chiamerà “Fuori dal tunnel” e andrà per la propria strada, con un  proprio candidato sindaco (che verrà reso noto successivamente) e che si pone come obiettivo quello di utilizzare i giovani e le loro idee e i loro progetti per costruire la città dei prossimi anni. Sono stati Melissa Massetti, Silvia Pagliacci, Daniele Massi, Daniele Poli e Alberto Di Mattia a spiegare tutto nel corso della loro prima conferenza stampa, questa mattina, nella sala conferenze della libreria Rinascita. Con un messaggio finale ben preciso: “Non vogliamo lavoro per noi giovani, ma vogliamo che i giovani possano lavorare per il futuro di Ascoli”. E lanciano la prima idea programmatica: l’attivazione ad Ascoli, anche utilizzando il Polo tecnologico, un corso di laurea in digital marketing, che possa dare lavoro a molti giovani, al servizio delle aziende locali, perché reagiscano alla crisi, e al tempo stesso attrarre anche tanti studenti da fuori per un ritorno anche per l’economia locale.

“Innanzitutto – spiegano alternandosi i rappresentanti di “Fuori dal tunnel” – vogliamo ringraziare i media che ci hanno permesso e ci permettono di far conoscere il nostro progetto e le nostre idee. Le motivazioni alla base di questo movimento sono state sintetizzate un po’ nel video di lancio del progetto. Dal discorso del territorio abbandonato dal punto di vista della zona industriale e senza programmazione di sviluppo e ripresa economica ai giovani “cervelli” che se ne vanno per mancanza di prospettive. Non e’ stata data un’identità a questo territorio per il futuro e i ragazzi sono costretti ad andarsene per potersi esprimere. Viene quindi a mancare il loro apporto propositivo. La città si sta spopolando per vari fattori, tra cui l’addio obbligato dei giovani, ma aldilà delle candidature fino ad oggi non sono emerse idee concrete oltre le solite frasi fatte. Di fronte a questa situazione riteniamo che debba essere fatto un ultimo tentativo per valorizzare le nuove generazioni facendole lavorare sul territorio e per il territorio. per questo motivo noi, una trentina di ragazzi ascolani, abbiamo deciso di invertire gli equilibri e cercare di dare voce ai giovani prima che sia troppo tardi. così e’ nato “fuori dal tunnel” che ora conta su un centinaio di altri giovani che si stanno interessando al progetto”.

“Dopo aver maturato la decisione di far conoscere alla citta’, alle famiglie ascolane, le nostre idee, le idee dei giovani ascolani per cercare di disegnare un futuro piu’ delineato e concreto, con molta umilta’, abbiamo capito – grazie alla forza che sempre piu’ ragazzi ci stanno dando contattandoci ogni giorno – che un passaggio importante poteva essere anche farci sentire durante la campagna elettorale per il voto del 26 maggio. Per questo motivo, abbiamo deciso di lavorare alla creazione di una lista per far si’ che i giovani ascolani – senza etichette di partito o ideologiche, ma solo per portare avanti idee concretizzabili  per la citta’ del futuro – possano far sentire con forza la propria voce rispetto al silenzio assordante che la politica ha riservato, in generale, ai giovani per tutti questi anni. Tutti coloro che vogliono conoscere meglio le nostre idee e contribuire ad arricchirle per il bene della citta’, in maniera propositiva, sono ben accetti. possono contattarci per collaborare e darci una mano. Il prossimo obiettivo, dunque, e’ la creazione di questa lista rappresentativa dei giovani ascolani, di qualsiasi appartenenza politica, per far si’ che ascoli possa ascoltare, per una volta, chi poi sara’ chiamato a vivere la citta’ del futuro. anziche’ costringerlo a stare in silenzio e poi andarsene altrove. per questo motivo, correremo da soli, con un nostro candidato sindaco che sara’ uno di noi, per evitare che le idee dei giovani possano essere annacquate e dimenticate nei cassetti dopo il voto. non ci interessano le poltrone, ma la considerazione nei confronti delle nostre idee. perche’ i giovani ascolani non sono quelli che fanno casino e se ne fregano, ma sono anche e soprattutto quelle eccellenze, spesso accantonate, che vanno fuori per poter valorizzare le loro potenzialita’. E’ chiaro che faremo tutto questo con la massima umiltà, con la disponibilita’ poi ad affidarci a persone esperte e competenti anche ad alti livelli per poter concretizzare i nostri progetti”.

“Questa nostra scelta di uscire dal tunnel con le idee dei giovani aldila’ degli schieramenti politici, da una parte ci ha portato ad essere corteggiati, a ridosso della campagna elettorale, praticamente da quasi tutte le forze politiche in campo. ci hanno contattato e ci hanno chiesto di entrare nelle loro liste. ma non finisce qui. perche’ c’e’ anche chi ha cercato e cerca di ostacolarci, magari cercando di condizionarci attraverso i nostri genitori, scoraggiandoci rispetto alla difficolta’ della creazione di una lista. Qualcun altro, addirittura, ha ripreso parti del nostro video per elaborare testi o claim per la campagna elettorale. ma la legge del copia e incolla, ci hanno sempre insegnato, non paga se non ci sono dietro le idee. Altri ancora, in un silenzio generale rispetto ai programmi, sta provando a bloccarci parlando gia’ di una lista dei giovani senza idee. senza progetti. senza nemmeno chiederci o informarsi su questo aspetto. perche’ noi le idee le abbiamo e un po’ alla volta le porteremo a conoscenza della città. Non facciamo nomi di persone o di partiti perche’ la nostra lingua non e’ quella della polemica, sperando che questo atteggiamento nei nostri confronti non ci costringa ad entrare nei particolari”.

“Noi abbiamo gia’ elaborato idee e indirizzi che riteniamo possano essere utili alla nostra città per il futuro. e a dimostrazione di questo torneremo, ogni tanto, ad illustrare alcune delle nostre ipotesi.  abbiamo sia idee legate al mondo dei giovani, ne abbiamo già 12 pronte, che alla città nel suo complesso. In questa sede, pregandovi di ricordarvene qualora doveste nei prossimi giorni ritrovarla all’interno di qualche programma elettorale di qualcun altro, vogliamo accennare solo a una prima idea. per aprire un dibattito, sperando che anche in questo caso non si trasformi ancora il tutto in un copia e incolla.  Vogliamo portarte ad Ascoli un corso di laurea in digital marketing. L’Universita’, a nostro avviso, puo’ rappresentare un potenziale importante anche per l’occupazione del futuro su questo territorio. ma deve guardare avanti e non chiudersi su se stessa. Una delle nostre idee nasce da una concezione di realta’ universitaria che possa avere uno stretto collegamento con i reali sbocchi occupazionali del futuro, per i giovani del territorio. con benefici importanti anche per l’economia locale.  L’idea e’ quella di andare ad ospitare in citta’, mettendo a disposizione come amministrazione una adeguata struttura, una qualificata facolta’ o scuola post universitaria di digital marketing. ovvero del marketing sul web che rappresenta ormai un supporto obbligato per tutte le aziende. Basta andare su social specifici come linkedin per rendersi conto di quante offerte di lavoro riguardano sempre piu’ questo settore. L’iniziativa richiede l’avvio di un accordo con sedi universitarie che gia’ stanno sviluppando questi nuovi indirizzi, anche online, e di da qui si potrebbero trattenere molti giovani qualificandoli in queste discipline con un rapporto diretto anche con tutte le aziende del territorio che, per riprendersi, devono obbligatoriamente passare attraverso il marketing digitale e magari anche rapportandosi con il nascituro Polo scientifico e tecnologico che lavorera’ per lo sviluppo di nuove imprese. Una realta’ del genere potrebbe anche attrarre studenti universitari da gran parte del centro italia, come marche, umbria, abruzzo. con un importante ritorno economico per le attivita’ del territorio. E questo e’ solo un esempio di come si possa sfruttare il filone universitario che possa produrre benefici ulteriori per la citta’ e per i suoi abitanti. Si tratta’ solo la prima di una serie di proposte che presenteremo nel corso di uesta campagna elettorale. Abbiamo anche idee per coinvolgere sempre piu’ chi ha bisogno di lavorare, pur non essendo giovane, innescando un meccanismo di integrazione con quelli che sono i servizi che il comune e’ chiamato a dare sul territorio. senza puntare sempre e solo sulle stesse realtà. Il nostro obiettivo non e’ trovare lavoro ai giovani, ma far lavorare i giovani per il futuro di Ascoli”-

 

 

No comments

LEAVE A COMMENT