Sabato 30 marzo, dalle 16, l’incontro: “Il cervello uno e trino: la didattica del cambiamento”

Prefigurare_locandina_Marche_bassaPotenziare le nostre risorse positive e alimentare la speranza e la progettualità per vivere un futuro più soddisfacente. La Fondazione Patrizio Paoletti – ente di ricerca e formazione in campo neuroscientifico e psicopedagogico – continua il suo tour nelle Marche con un secondo appuntamento gratuito a sostegno delle comunità già colpite dal sisma nel 2016, nell’ambito del percorso itinerante nazionale “Prefigurare il futuro, metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità”. Dopo quello di Ascoli Piceno, è in programma un altro incontro incentrato sulla costruzione interiore a San Benedetto del Tronto dal titolo “Il cervello uno e trino: la didattica del cambiamento”. L’evento si svolgerà sabato 30 marzo, dalle 16 alle 19, presso l’Auditorium “G. Tebaldini” (V.le Alcide De Gasperi, 124) con registrazione dei partecipanti dalle 15:30. Focus dell’incontro sarà lo sviluppo dell’osservazione di sé e l’apprendimento continuo come motore per generare piccole e grandi trasformazioni positive nella propria vita. La ricerca scientifica ha dimostrato che la mente, in particolare se costantemente sollecitata e utilizzata, mantiene la capacità di apprendere da ogni cosa e a tutte le età. È questo uno dei principi su cui si basa la Pedagogia per il Terzo Millennio, metodo sviluppato dal presidente della Fondazione, Patrizio Paoletti, per valorizzare il potenziale umano e rendere possibile il miglioramento della qualità della vita e dei rapporti sociali. Durante il meeting saranno condivise alcune tecniche di questo programma educativo continuo per una piena realizzazione personale partendo dall’osservazione di sé. “Le implicazioni sulla nostra vita quotidiana di alcune scoperte relative al cervello – spiega Patrizio Paoletti – ci consentono di affermare che è possibile imparare sempre e da tutto grazie alla pratica di uno strumento specifico, l’osservazione di sé stessi. Il sistema che abbiamo messo a punto con la Pedagogia per il Terzo Millennio fornisce un metodo di lettura che consente a ciascuno di riconoscere, comprendere e orientare pensieri, emozioni e comportamenti per poter realizzare piccoli cambiamenti progressivi verso un maggior benessere personale e d’insieme”.  L’appuntamento si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco del Comune di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti e proseguirà con gli interventi di Elena Perolfi, docente e direttore dei programmi formativi della Fondazione Paoletti, e di Vito Giannini, docente dell’ente, insegnante e dirigente scolastico. Interverrà anche Antonella Baiocchi, assessore alle Pari Opportunità, Politiche dell’integrazione e dell’Inclusione sociale e Politiche per la Pace del Comune di San Benedetto del Tronto. “Accogliamo volentieri la proposta della Fondazione Paoletti di ospitare nella città di San Benedetto del Tronto – dice Pasqualino Piunti – una tappa del suo percorso di approfondimento di tematiche legate al miglioramento della condizione personale di ciascuno. Un tema che riguarda il benessere e la qualità di vita, che sarà affrontato con l’aiuto di validissimi esperti e dunque la proposta non poteva lasciarci indifferenti. Il tour è stato promosso anche per sostenere le popolazioni marchigiane colpite dal sisma e, a tal proposito, voglio ricordare che questa città ha accolto nella prima fase dell’emergenza post terremoto del 2016 tantissime persone che hanno dovuto lasciare forzatamente le loro terre. Diversi hanno poi scelto di restare qui. Ma anche chi è tornato nelle zone di provenienza conserva un ricordo positivo di quella esperienza proprio per il senso di ospitalità e condivisione che ha percepito qui a San Benedetto, e ciò rappresenta un’ulteriore, forte motivazione per sostenere l’iniziativa della Fondazione Paoletti”. L’evento è aperto alla partecipazione gratuita di tutti: si può prenotare telefonando al numero 06/8082599 o mandando un sms al 3938165974 (inserendo nome, cognome, età, professione) oppure collegandosi al sito fondazionepatriziopaoletti.org/prefigurareilfuturo/ e compilando un semplice form. È realizzato con il patrocinio della Regione Marche, della città di San Benedetto del Tronto, dei comuni di Ascoli Piceno, Arquata del Tronto e Acquasanta Terme, dell’Ambito Territoriale Sociale XXII Ascoli Piceno, del Coni Marche, dell’Università Politecnica delle Marche, dell’ASUR Marche – Area Vasta n.5, e si avvale della collaborazione della Bottega del Terzo Settore e della media partnership di Radio Latte Miele Marche-Abruzzo. Il tour nazionale di “Prefigurare il futuro, metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità” – progetto ideato da Patrizio Paoletti e realizzato gratuitamente dalla Fondazione omonima – prevede una serie di tappe in tutta Italia. Di volta in volta è affrontata una delle tre emergenze sociali attuali: giovani e futuro (scuola e lavoro), ascolto e inclusione (promozione di processi comunicativi di pace), costruzione interiore (resilienza e superamento delle avversità).

 

 

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT