La superstrada eterno cantiere: lunghe code per lavori che si protrarranno fino a settembre. Un’altra estate in fila…

Ascoli è una città già di per sé un po’ fuori dal mondo proprio per essere stata spesso e volentieri dimenticata dal punto di vista delle infrastrutture. Come ad esempio una terza corsia dell’autostrada che si ferma a Porto Sant’Elpidio o i treni che, nel Piceno, languono rispetto a molte altre zone. E potremmo aggiungere tanto altro ancora. Ma se l’unico snodo di collegamento veloce su cui la città può contare, ovvero il raccordo dell’A-14 comunemente chiamato “superstrada Ascoli-Mare”, è possibile dover utilizzare collegamento sempre a tozzi e bocconi, ovvero con lavori continui, tra un appalto e l’altro, in tutti i periodi dell’anno? Cosa c’è rimasto ancora da sistemare? Fatto sta che i continui lavori in corso, tra terremoto e ripavimentazioni o altre tipologie, fanno ormai dell’Ascoli-Mare forse l’unico raccordo autostradale che ha sempre qualche tratto da percorrere ad una sola corsia di marcia, con code chilometriche.

E’ quanto succede anche in questi giorni, tanto per cambiare, con le code chilometriche di ieri sera, nel tratto verso San Benedetto con l’immancabile imbuto di un cantiere e l’utilizzo di una carreggiata per entrambi i sensi di percorrenza. “Ma è possibile – si chiedono alcuni automobilisti che segnalano il problema – che non si riesca ormai neanche un giorno all’anno a percorrere questa superstrada con la doppia corsia per tutto il tragitto e senza un cantiere?

Ben vengano, ovviamente, gli interventi di manutenzione che sono inderogabili perché ad esempio legati agli effetti negativi del sisma, ma per il resto, può essere che non ci possa essere mai tregua?

Andando a spulciare sul sito dell’Anas, a tal proposito, si scopre che si stanno effettuando “lavori per il rafforzamento della pavimentazione stradale con ripristino delle pendenze trasversali e realizzazione del tappeto drenante nel tratto compreso dal km 18+000 al 23+400 in entrambe le carreggiate. compresi i rami di svincolo. E si tratta di un primo stralcio per un importo totale di 2.486.556 euro. Lavori consegnai lo scorso 27 febbraio e con ultimazione prevista… per il prossimo 14 settembre 2019 (sperando anche non ci siano ritardi). Il che significa, cari ascolani e turisti, che anche per quest’anno ci attende una calda estate, tutti in fila, sull’Ascoli-Mare.

 

No comments

LEAVE A COMMENT