Carnevale, tutti i partecipanti al concorso

 E’ ancora una volta massiccia la partecipazione al concorso in maschera del Carnevale di Ascoli.

Ecco l’elenco completo dei gruppi, divisi per categoria, che si sono iscritti – grazie al grande lavoro di Daniela Matalucci e Luigia Rossi Brunori in segreteria – all’edizione 2019 del concorso. Sono 125 in totale gli iscritti nelle varie categorie (in linea con  lo scorso anno, considerando i gruppi con doppia iscrizione possibile in categorie come Omnia Bona e giovani).Con le novità relative, in base al nuovo regolamento, all’eliminazione della divisione tra gruppi fissi e gruppi itinerantie l’istituzione della categoria Baby per i bimbi tra 0 e 10 anni.

Categoria A: Carnevale tradizionale, Termina domenica, Pe’ fa la spesa ce vo lu ponte, quille de Cecco che na’ notte è pronte, Da Natale steme qua nen veleme recalà, Ne’ mai troppe tardi, Country Wild Angels, U perdi’ ne lu vogghier senti’, L’ospedale unico, Quand’ò’Ascensio’ mette la cappella… l’ascula’ nen po’ scì senza l’ambrella, Ch se dice… finalmente la bonifica jo’ la Sice, Asterix e la pozione magica, Prima de fa vasta’ me venne tutte all’asta, Lu falle de San Francesche lu leveme o ce lu lasceme?, O venghe li capricce o mo appicce.

Categoria B: Sei di Ascoli Piceno se…, Chi è l’ultimo?, Cantine spalancate, Uarda ch’ la liva che c’è rrescita, Apollo 11 1969-2019 il ritorno!, Tenghe certe Madonne, Se Ascuole nvuo’ veseta’ na p’dalata dive fa’, Gli scollocati, Compleanno di Fedez in Ascoli: Tigre scanzete arriva Leone, Angeli del lu bielle, Streccing art, Spaghitt co’ li vongole vorace, Te se pertesse lu diavle, Kalipe’… li callu su li pie’, Li spusce è ite a fa li foto… mo ce fa ll’engà lu cuoll!!!, A n’Ascule lu centre arranca… se nen s’è muorte puoche ce manca, Vuo’ fa parte de la crema, Se nonno c’avie tre palle era nu flipper, Nonostante lu nonn e lu ca’ a lu Carnevale non vogghie manca’, Marinelli fans 30-2 uguale 28 ce n’è uno dopo Marinelli non c’è nessuno, Tutte le rotonde portano fortuna, La colpa è de lu more, Pe lu more la pacchia è fenita e pure la Quintana la seme ripulita.

Categoria C: Ciammariche: mò li rassemigghie li faceme nu, Savàme prenotate… ma lu nepote c’è appieppate; Ma de che parlem, Filippo al volante, pericolo costante; Nu diavele per capigghie; N’ce remane che piagne lu fazzlitt n’vasta c’vò lu lenzuole; “Trattoria all’Arengo” ce seme magnate tutte; La maneca larga stroppia la penziò; Lu tronista d’casa, L’ascula tira li prete, Chef Patacca e lu pulle a la ‘ncip ‘nciap; Li ma dapettutte; #allanimadellanisetta; Si-dog parti, Li veleme riaprì sci o no?; Bielle o brutte Cupido l’accuntenta tutte; Me so stufate e me so scocciate; Le racchemmannate;

Sti frechì nen se para; Porti vietati? Ma se siamo solo abbronzati; Mi scappa la cacca; Ch’ mmest’ dentre na votte de ferre; Te so fatte regina; Ermal e Mahmood: un italiano vero; Dice che tutte ce ne aveme una ma lu mie’ è proprie defettuse; La nuora giovane; Ce seme misse a fa’ lu vi’ e c’è venute la passerina e lu pecori’; Chella elettronica c’è rrevenate.

Categoria D: Lu Sfrigne è revenute; Su’ lavore nen po’ fa’, sembre che l’imbute me tocca a magna’; Lu bbove disse cornute all’asene; Sono un ragazzo con i fiocchi; L’anvidia nen volle mai meri’; Ho dato un taglio alla mia vita; N’a drizza nù chiuove; Li ma su li capigghie; Li ma longhe; Che li na’ e che li pie’; Vendesi pensionato a pezzi; Attack; Oggi ciò un sacco di ca… per la testa; Acqua&sapone; Nu stinc de sante; Onoranze funebri prima o poi c’azzecca; Mi scappa…; We’ Gianluca; Maschi p’vu’ c’pensa la dottoressa Palmina; La fabbreca de San Pietre; Quist’anne sta a vede’… se candida pure li puorce.

Categoria G (da 11 a 24 anni): Lu semare de sette patrù se meriette de fame;  So ternata; Acqua passata; Tutt ssù casì pe ddo’ ciammariche; Oktoberfest di birra e di fregna il baffo si impregna.

Categoria Baby (da 0 a 10 anni): Trasformer; E’ scappato l’unicorno; Ce seme passate ‘na porrata a chemmeniò; Tex Lilith; Li ciammarice se ne areva’.

Categoria Omnia Bona (sabato pomeriggio e domenica mattina): Carnevale tradizionale abruzzese; Lu sfrigne è revenute; N’ce sta puoste; Che vuo’ lavera i quiss tutt li cose a lu cuntrarie me fa’; Cercasi gran ballo; Lu bbove disse cornute all’asene; “Trattoria all’Arengo” ce seme magnate tutte; Papà tu me fa’ peccia li lampadine; Ho dato un taglio alla mia vita; Dov sta l’acqua; I messicani; Che Omnia Bona ce seme fatte la croce; U cundadì, u casce e i pere; Vendesi pensionato a pezzi; Tex ha 70 anni ma non li dimostra; Attack; Insaziabile; Stamattina tutti senza “Flash”, che bastardi!; Un quarto di secolo di zingare fioraie; Me so’ stefate e me so’ scocciate; Ma tu lu sa la dama nda fa???; Porti vietati? Ma se siamo solo abbronzati…; Se nonno c’avie tre palle era nu flipper; Nen ce seme capite; Marinelli fans 30-2 uguale 28 ce n’è uno dopo Marinelli non c’è nessuno; Sola soletta e giro; Mbara l’arte… e mittela da parte… ma no essa dentre! Ecc mo’ fa l’influenzer!; Li viecchie è come li frechì; Oh che sventura… A moghiema nen gghie cala lu sess de la creatura.

Written by

Vice direttore della Gazzetta di Ascoli - Giornalista

No comments

LEAVE A COMMENT