Vivarini presenta la gara col Perugia, tra Ciciretti, Chajia, modulo tattico e portieri

Mister Vivarini ha introdotto la gara di campionato con il Perugia dopo aver parlato dei due innesti arrivati nella prima parte del mercato di gennaio: “Con Ciciretti e Chajia c’è un miglioramento sotto l’aspetto tecnico, sono calciatori di grande qualità che ci daranno una mano nel girone di ritorno. Mancava imprevedibilità nel reparto offensivo, con loro si riesce a dialogare palla a terra, ne trarranno vantaggio anche i trequartisti che sono di corsa e movimento. A parte Ninkovic, mancava chi sapesse tenere palla per consentire gli inserimenti degli esterni. Ciciretti in campo domani? Bisogna gestirlo per evitare problemi, non dobbiamo caricarlo troppo, ha un entusiasmo pazzesco, è stata questa la scintilla che ci ha convinti a prenderlo. Il primo obiettivo è far inserire i nuovi nel nostro mosaico, per me è molto importante il gioco di squadra. Non faccio mai proclami, in una squadra sono importanti gli equilibri, ma, se tutte le cose vanno bene, abbiamo sicuramente rinforzato la squadra. Il primo esame è domani, col Perugia sarà una gara difficile, sono molto tecnici, hanno un buon possesso palla, saremo molto stimolati nella fase di non possesso. Il Perugia non teme l’Ascoli? Penso che per quanto dimostrato nel girone di andata sia il Perugia che le altre squadre temano l’Ascoli. Con le prestazioni del girone di andata la squadra si è guadagnata la stima e l’affetto dei tifosi e la Società ha ritenuto fare sforzi economici prendendo giocatori di livello tecnico importante. Tornando al Perugia, individualmente è molto forte, è una squadra che vuole dominare le partite. Domani sarà una gara intensa, da giocare con grande cuore e umiltà, oltre che con la convinzione delle nostre forze. Gli umbri giocano molto la palla e quindi dovremo cercare di non farli giocare. La gara di andata fu condizionata molto da episodi particolari; comunque, dopo i primi 15’ in cui il Perugia si comportò da grande squadra, l’Ascoli giocò discretamente bene. Da allora la nostra squadra è cresciuta, è migliorata tanto guadagnandosi il rispetto di tutte le avversarie. Ardemagni out? Sì, Ardemagni ci è mancato tanto, ha giocato nel girone di andata otto gare, in compenso abbiamo recuperato Lanni, ha anche calciato e quindi domani possiamo averlo.
Se col Perugia Lanni e Bacci partono alla pari? Faccio i complimenti a Bacci che ha tirato fuori due prestazioni di altissimo livello, ha poca esperienza, ma ha dimostrato di essere affidabile. Lanni è esperto, più pronto e, se sta bene, giocherà lui”.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT