Opere pubbliche 2019, 64 interventi tra cui 10 ultramilionari. L’elenco dei principali

Sono 64 le opere in elenco, di cui una decina ultramilionarie, per investimenti previsti dall’Arengo, nel 2019, per circa 58 milioni di euro. Ma è chiaro che in questo scorcio finale di legislatura, con le elezioni in arrivo a fine maggio, solo una percentuale ridotta di cantieri programmati potranno essere aperti. Considerando pure che, laddove non ci sono finanziamenti statali o mutui a copertura dei costi, si spera nella vendita del patrimonio o nell’apporto dei privati. Ecco, dunque, che le opere date per certe, quelle che rappresentano comunque punti fermi sono soprattutto quelle finanziate attraverso bandi pubblici, come nel caso del maxi-ponte di Monticelli da 7,7 milioni di euro più circa 450.000 euro per il raccordo, oppure con mutui già accesi come nel caso di corso Trieste (dove verranno indirizzati i soldi destinati all’ex distretto) con 1,8 milioni di spesa.

Aldilà di finanziamenti e priorità temporali, quelle che spiccano nel lungo elenco approvato dalla giunta comunale e relativo alle opere da realizzare nel 2019, quei 9 interventi che richiedono investimenti superiori al milione di euro e anche decisamente superiori.  L’intervento più consistente, dal punto di vista economico, è sicuramente quello del per il ponte sul Tronto che collegherà Monticelli a Castagneti: tra la struttura e la viabilità di raccordo si arriverà ad un costo di 8.151.383,60 euro (448.200 euro per il primo stralcio della viabilità di raccordo e 7.703.183,60 euro per la realizzazione del ponte e il secondo stralcio per la viabilità. Qui i finanziamenti ci sono, attraverso il bando per Monticelli Iti 2. Ci sono poi i 27 alloggi popolari che si realizzeranno sempre a Monticelli, costo 4.386.000 euro (con fondi statali, del Comune e dell’Erap già previsti).  Sempre con il bando per Monticelli si prevede la realizzazione del parco fluviale del Tronto con 2.155.697,20 euro  nel 2019 e altrettanti nel 2020. Costerà 1 milione di euro, invece, il ponte ciclopedonale per collegare San Pietro in castello con Campo Parignano (fondi Iti 1). Altri 1.192.109.20 euro serviranno per la riqualificazione del velodromo di Monticelli per la realizzazione di un campo sportivo , poi 1.472.44 euro per riqualificare il pattinodromo comunale e realizzare un nuovo velodromo. Ed ecco anche ufficialmente nell’elenco la riqualificazione di corso Trento e Trieste (e vie del centro storico) con un mutuo già contratto per  1.840.109,53 euro. Chiaramente l’avvio dei lavori slitterà per la complessità dell’intervento alla nuova legislatura. Ci sono poi i finanziamenti post sisma di cui uno già formalizzato, di 5.150.000 euro per l’adeguamento sismico della scuola media di Monticelli  e un altro che potrebbe arrivare per il rifacimento della curva sud allo stadio (sempre con fondi sisma) per 5 milioni di euro. Inoltre, c’è anche la riqualificazione urbana dell’ex caserma Vellei  con 1.860.000 euro (bando).

Tra tutti gli altri interventi, sono previsti anche 400.000 euro, da fondi sisma, per la messa in sicurezza teatro Filarmonici che, di fatto, è stato inaugurato da pochissimo.  C’è poi il capitolo delle manutenzioni con 1,2 milioni di euro per le strade (copertura attraverso la vendita del mattatoio) e 900.000 euro per gli edifici comunali.  Poi 200.000 euro per le aree verdi e 200.000 euro per la manutenzione e realizzazione di marciapiedi oltre al completamento marciapiedi Borgo Solestà con 450.000 euro.

No comments

LEAVE A COMMENT