Ecco “Trazeroesei!”, primo progetto di contrasto della povertà educativa minorile

Mercoledì prossimo, 16 gennaio, verrà presentato al territorio il progetto “Trazeroesei!” risultato aggiudicatario del bando Prima infanzia (graduatoria A) promosso dall’impresa sociale Con i Bambini, soggetto Attuatore del “Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile”. Il Progetto, che vede capofila il Consorzio di cooperative sociali cattoliche “Il Picchio”, come soggetto responsabile che è supportato da un ampio partenariato di associazioni, organizzazioni del territorio e imprese, ha come obiettivo generale il contrasto alla povertà educativa minorile e nel contempo l’affermazione di un modello di intervento che unisca gli sforzi di tutti gli attori sociali nel segno della collaborazione e del coinvolgimento proattivo per favorire lo sviluppo del nostro territorio attraverso scelte di campo importanti che sono il filo conduttore di tutto il progetto: “coesione sociale” e “fare squadra”. Sulla base degli studi effettuati e in base alle analisi dei bisogni del territorio e di una specifica fascia di età (0-6 anni) e delle rispettive famiglie, il progetto intende “dare risposte concrete” realizzando diverse attività su tutto il territorio coinvolto. Verranno presentati i contenuti del progetto, gli obiettivi ed i risultati attesi, i servizi, il potenziamento delle infrastrutture educative territoriali che il progetto intende attuare al fine di offrire ai bambini (0-6 anni) opportunità concrete per uno sviluppo cognitivo, emotivo e sociale armonico. Il progetto intende dare risposte anche alle famiglie supportandole nell’esercizio delle loro funzioni genitoriali perché emergano dalla situazione di abbandono e difficoltà in cui spesso versano. Il progetto mira a realizzare un modello educativo unitario e integrato 0-6 rispondente alle specificità del territorio dal quale partire per implementare un “polo formativo territoriale”, per garantire la diffusione di competenze, soluzioni e dispositivi evoluti nelle scuole e nei servizi. L’obiettivo primario è quello di creare una comunità educante e competente per la presa in carico multidisciplinare dei bisogni educativi dei più piccoli e delle loro famiglie. A presentare il progetto sarà il professor Domenico Panichi (presidente del Picchio consorzio di cooperative sociali cattoliche) insieme ai rappresentanti di tutti i partner di progetto: istituto comprensivo “Don Giussani” Monticelli – Provincia religiosa di Firenze delle Suore adoratrici del sangue di Cristo – Cooperativa sociale “Il Mondo” – “Il legame” società cooperativa sociale – “Il mentore sociale” cooperativa sociale – “Il sorriso” società cooperativa sociale – “Tangram società cooperativa sociale – “formamentis” (associazione) – “La casa di Asterione” – Istituto per la ricerca sociale – Mobility.it srl.

Share Post
Written by
No comments

LEAVE A COMMENT