Vulnerabilità sismica, bando per le verifiche in 13 sedi scolastiche ascolane

Tre lotti e offerte che dovranno pervenire telematicamente entro il prossimo 11 gennaio per un totale di 13 scuole ascolane che dovranno essere sottoposte a verifiche di vulnerabilità sismica, come programmato. Tutti gli interessati dovranno inviare documentazione ed offerte, come detto, entro l’11 gennaio alle ore 16, mentre la gara si svolgerà tramite sistema a partire dalle ore 9,30 del successivo 14 gennaio. Gli affidamenti degli incarichi per ciascuno dei tre lotti consentiranno, quindi, di sbloccare le verifiche di vulnerabilità sismica su tutte e 13 le sedi scolastiche indicate dall’Arengo.

 

Il primo lotto di scuole prevede un importo a base di gara di 60.090 euro per le verifiche alla primaria di Poggio di Bretta (scuola in muratura< costruita nel 1946), alla scuola per l’infanzia e primaria di Villa Sant’Antonio (costruita sempre in muratura nel 1960), alla scuola primaria di Sant’Agostino (costruita in muratura nel 1935), alla primaria di Marino del Tronto (sempre in muratura, costruita nel 1946), alla primaria di via Speranza (edificata in muratura nel 1930), alla scuola per l’infanzia San Gaetano (in muratura, realizzata nel 1975) e alla primaria di Venagrande (costruita in muratura nel 1960). In totale, dunque le verifiche di questo primo lotto riguarderanno 7 sedi scolastiche.

 

Il secondo lotto delle scuole comunali da sottoporre a verifiche di vulnerabilità sismica, per un importo a base di gara di 55.080 euro, comprende la scuola primaria di via Kennedy (costruita in cemento armato nel 1971), la scuola primaria di via Napoli (realizzata in cemento armato nel 1968), la scuola primaria di via Sassari alle Tofare (edificata in cemento armato nel 1968) e la scuola per l’infanzia Collodi, a Borgo Solestà (realizzata in cemento armato nel 1990). Per il terzo lotto, invece, con importo totale a base di gara pari a 46.560 euro, si effettueranno le verifiche alla scuola per l’infanzia e primaria Don Giussani a Monticelli (costruita in cemento armato nel 1978) e alla scuola per l’infanzia di Poggio di Bretta (costruita in cemento armato nel 1985).

I professionisti che verranno incaricati di effettuare le verifiche di vulnerabilità sismica sulle 13 sedi scolastiche individuate dall’Arengo dovranno innanzitutto effettuare verifiche sismiche di livello 1 e 2, inclusa l’analisi storico critica e la relazione sulle strutture esistenti, la relazione sulle indagini dei materiali e delle strutture, l’espletamento di eventuali pratiche amministrative presso gli enti preposti. Esclusa la redazione della relazione geologica. Inoltre, dovranno eseguire rilievi, indagini strutturali, prove in situ e di laboratorio, nella misura tale da raggiungere un livello di conoscenza minimo così come stabilito da apposito decreto ministeriale. Inoltre, gli incarichi comprendono le eventuali pratiche amministrative e le operazioni di ripristino dei luoghi.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT