Tenta rapina in una farmacia con un coltellaccio, poi fugge ma viene arrestato

A conclusione di un’indagine, i carabinieri della Compagnia di Ascoli e i poliziotti della Squadra mobile della Questura ascolana hanno arrestato, in flagranza per tentata rapina aggravata, un uomo che, nella mattinata odierna, col volto travisato da una sciarpa bianconera, entrato all’interno di una nota farmacia del centro, dopo aver tirato fuori un coltellaccio da cucina, si e’ avventato verso la dottoressa che si trovava in prossimità della cassa. La concitazione del momento e le richieste d’aiuto hanno evidentemente spaventato l’uomo che si è dileguato tra la folla che di buon mattino anima il centro storico. Veniva immediatamente attivato il piano anti rapina provinciale, che sotto la direzione della locale prefettura, ha visto attivarsi tutte le forze dell’ordine, che hanno iniziato una simultanea battuta di ricerca, atteso che l’uomo, in preda allo spavento, comunque era in possesso di un grosso coltello da cucina. L’effettivo pericolo si e’ aggravato anche per il “tam tam” sui social, che aveva gia’ fatto girare velocemente la notizia della rapina con il rischio che ad avvistarlo potesse essere un comune cittadino e che il rapinatore potesse compiere un gesto inconsulto.

Carabinieri e polizia di stato hanno attivato i propri servizi di prossimità ed investigativi, suddividendo il capoluogo in due zone, secondo i piani di controllo coordinato del territorio, provvedendo a effettuare posti di controllo nelle possibili vie di fuga. Grazie alla immediata osmosi investigativa, che ha consentito già dopo pochi minuti, di distribuire alle forze di polizia le immagini dei sistemi di videosorveglianza sia interni alla farmacia che quelli comunali presenti in piazza Arringo, dopo poche ore, il rapinatore è stato identificato e individuato nella sua abitazione di Colli del Tronto. L’uomo, G.G. 21enne originario del luogo, era ancora vestito esattamente come durante il tentativo di rapina, oltre ad essere gia’ conosciuto dalle forze dell’ordine per episodi legati al consumo di stupefacenti. Veniva inoltre rinvenuto e sequestrato anche il coltello utilizzato. Su disposizione della autorità giudiziaria, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari. La squadra, composta da carabinieri e polizia di stato, coordinate dalla Prefettura di Ascoli, ha lavorato benissimo anche questa volta.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT