Ascoli prigioniera del traffico: ogni giorno 28.000 spostamenti in auto in città

Ascoli, nel suo piccolo, è una città prigioniera del traffico, con quasi 28 mila auto che, ogni giorno, si spostano verso il territorio comunale e al suo interno. Un dato che garantisce al capoluogo piceno il terzo posto nella graduatoria regionale per le città che maggiormente risultano come poli attrattori di vetture in circolazione. A confermarlo è lo studio elaborato per conto della Regione Marche nell’ambito del progetto di mobilità sostenibile. Un’analisi che evidenzia l’elevato tasso di automobili in circolazione verso le varie città rispetto al numero di abitanti. Basti pensare che, nella classifica dei centri maggiormente attrattori di mobilità,  Ancona, con molti più abitanti di Ascoli, fa registrare il 10% degli spostamenti veicolari complessivi, Pesaro il 7% e poi viene il capoluogo piceno con il 4,5%. Così come emblematico è il dato riferito agli spostamenti registrati in media ogni mattina all’interno del territorio comunale, pari a 19.747 (dietro ad Ancona con 42.522, Pesaro con 38.282 e Fano con 25.131 spostamenti), piazzando la città al quarto posto nella graduatoria regionale di riferimento. Ad Ascoli, in definitiva, emerge che oltre alla grande quantità di auto in rapporto agli abitanti, c’è anche un utilizzo smodato dell’auto anche per i brevi tragitti.

 

Il quadro dipinto dalla relazione tecnica che analizza i flussi della mobilità regionale evidenzia, sostanzialmente, un aspetto inequivocabile: Ascoli-città rappresenta uno dei principali poli attrattori di auto ogni giorno. A parlare, come detto, è il dato relativo alle auto e alle altre tipologie di veicoli che quotidianamente si spostano verso il capoluogo piceno e all’interno del suo territorio. Si tratta, per la precisione, di 27.962 spostamenti a bordo dell’auto registrati nell’arco di una giornata. E se dovesse essere scattata una fotografia a tutte le vetture in circolazione mediamente ad Ascoli sicuramente emergerebbe in tutta la sua concretezza la forte “dipendenza” dall’auto di moltissimi ascolani e di tutti coloro che si dirigono per lavoro verso la città. Ma, soprattutto, il dato lascia capire quanto sia elevato il numero di vetture presenti sul territorio in rapporto al numero di abitanti, considerando che oggi Ascoli conta su 48.773 cittadini dai quali, ovviamente, andrebbero esclusi perlomeno tutti i minorenni e coloro che non hanno mai preso la patente di guida. Numeri che fanno riflettere. Così come fa riflettere il fatto che il dato in realtà registra in particolare anche quelli che sono gli spostamenti verso il capoluogo e, quindi, provenienti da fuori città. Questo va a confermare, in qualche modo, anche la questione di coloro che abitano tendenzialmente nei comuni vicini ma che ogni giorno si recano al lavoro nel capoluogo. Con la conferma del fatto che ci sono anche diversi ascolani che hanno scelto di abitare nei centri limitrofi anche per risparmiare sui costi di acquisto o di affitto delle abitazioni.

 

L’elaborato che sviscera tutti gli aspetti legati alla mobilità sul territorio regionale mette in evidenza anche la situazione dei flussi di traffico in quella fascia della giornata che rappresenta il picco massimo degli spostamenti. In questo contesto, considerando che si ricomprende anche la fascia che include apertura e chiusura delle scuole, Ascoli-città si attesta al quarto posto regionale, dietro Ancona, Pesaro e Fano, con un dato comunque decisamente consistente, rispetto alla popolazione, considerando che si arriva a sfiorare le 20.000 auto in transito: si tratta di 19.747 spostamenti di auto, in media, nell’arco della mattinata.

No comments

LEAVE A COMMENT