Ospedale unico, ecco cosa diventerà il Mazzoni. Ambulatori e soccorso per emergenze a bassa complessità

Mentre sull’ospedale unico monta la protesta, aldilà delle posizioni e iniziative politiche,  c’è l’interrogativo di tantissimi cittadini ascolani che chiedono di sapere che fine farà il Mazzoni. Ebbene, nello scarno documento consegnato ai sindaci chiamati ad esprimersi, si riporta sinteticamente cosa succederà all’attuale ospedale ascolano (così come a quello di San Benedetto): diventerà un presidio sanitario con hospice (struttura per anziani) e una serie di ambulatori, oltreché una Potes  (e non un vero e proprio Pronto soccorso), ovvero  una postazione sanitaria per le emergenze e il soccorso che però – si legge in questo famigerato documento – si occuperà della «gestione di attività di urgenza a bassa complessità (punto di primo soccorso per l’accesso dei codici bianche e verdi)». Quindi, per le gravi emergenze si dovrà andare direttamente al nuovo ospedale di Spinetoli.

 

Basta leggere testualmente quanto riportato negli scarni documenti sul nuovo ospedale unico per capire che il Mazzoni sarà un presidio tipo casa della salute, con hospice per anziani e soprattutto ambulatori. Nelle schede, infatti, si scrive che sarà una «struttura con limitato numero di posti letto gestito da personale infermieristico in cui l’assistenza medica è assicurata dai medici di medicina generale o i pediatri di libera scelta o da medici dipendenti del Servizio sanitario nazionale secondo il decreto ministeriale 70 del 2015». Più avanti vengono specificate le tipologie di attività che potranno essere svolte al Mazzoni dopo il ridimensionamento: cure intermedie, riabilitazione intensiva extraospedaliera, riabilitazione estensiva, Rsa-Rp, Hospice. Si svolgeranno inoltre attività ambulatoriali come Centro dialisi, punto prelievo e visite specialistiche eventuali per Cardiologia, Chirurgia, Endoscopia, Ecografia, Geriatria, Medicina, Nefrologia, Oculistica, Oncologia, Ortopedia, Diabetologia, Diagnostica, Flebologia, Riabilitazione, Immunotrasfusionale, Psichiatria, Ostetricia/Ginecologia, Otorinolaringoiatria, Endocrinologia, Urologia, Dermatologia, Neurologia, Neuropsichiatria Infantile, Allergologia, Terapia Del Dolore, Medicina Vascolare, Pneumologia, Pediatria. Sarà integrata, come detto, anche una attività di Potes e altre attività come le vaccinazioni.

Share Post
Written by
No comments

LEAVE A COMMENT