Carta d’identità elettronica, ascolani disorientati. Ecco come funziona tra prenotazioni e tempi d’attesa

L’impatto con il nuovo documento d’identità ha un po’ spiazzato i cittadini ascolani con la vecchia carta d’identità in scadenza o già scaduta, specie quando alla richiesta di rinnovo si sono sentiti rispondere che occorre prenotarsi alcuni giorni prima e che la consegna non sarà immediata. Insomma, attese più lunghe rispetto al passato. E questo soprattutto per i tempi tecnici (considerando che la carta elettronica viene stampata dall’Istituto poligrafico e zecca dello Stato che provvede altresì alla sua spedizione) e le procedure più complesse. Oltre a questo, anche il costo: si è passati, infatti, dai 5,42 euro di prima agli attuali 22 euro (27 euro per i duplicati), in linea con tutti gli altri Comuni italiani che si sono adeguati. E da questa fase in poi non sarà più possibile tornare indietro, nel senso che non è più consentito, per chi ha la carta d’identità in scadenza, richiedere la nuova nel vecchio formato cartaceo. Mentre entro il 2018 – salvo proroghe – diventerà obbligatorio per tutti munirsi della nuova carta elettronica. Alcuni utenti che in questi giorni si stanno recando all’ufficio comunale preposto per rinnovare la carta d’identità scaduta si sono lamentati perché, ignari della procedura, si sono sentiti dire di dover prenotare il giorno per poter procedere al rinnovo del documento. E, una volta effettuata la prenotazione, si sono visti fissare l’appuntamento per circa una decina di giorni dopo. Si sono ritrovati, quindi, avendo atteso la scadenza come erano abituati in precedenza, a rimanere per circa 15 giorni senza documento d’identità, considerando che – dopo la predisposizione della pratica e dei relativi documenti da presentare (tempo allo sportello di circa 30 minuti, come riporta il sito dell’Arengo) – la carta elettronica dovrebbe essere spedita dall’Istituto poligrafico dello Stato entro 6 giorni, al Comune o direttamente al richiedente. Una procedura, dunque, più lunga e farraginosa. In questo senso, la fase di avvio si sta rilevando più complicata proprio perché molti cittadini non sono ancora adeguatamente informati sulla questione. Le prenotazioni, in ogni caso, possono avvenire on line tramite l’accesso all’Agenda elettronica ministeriale, recandosi all’ufficio Urp a Palazzo Arengo o telefonando ai numeri 0736.298910-298916-298969-298917.

 

Il costo della carta d’identità elettronica è, come detto, di 22 euro, mentre sale a 27 euro per i duplicati della carta elettronica. Questo perché bisogna pagare 16,79 euro a titolo di spese di gestione dello Stato e la restante somma a titolo di diritti fissi di segreteria per il Comune. Il nuovo documento elettronico di identità ha una durata che varia in base all’età del titolare: per i bambini sotto i 3 anni è valida per 3 anni, per i minori di età dai 3 ai 18 anni è valida per 5 anni e per tutti i maggiorenni resta valida per 10 anni. Novità ulteriore, non sarà necessario richiedere una nuova carta d’identità in caso di cambio di residenza.

Share Post
Written by
No comments

LEAVE A COMMENT