Divieto di sosta… al parcheggio di San Pietro in castello. Per rilievi fino al 7 luglio

San Pietro in castello diventa un parcheggio… col divieto di sosta. Proprio a causa di rilievi da effettuare, alla luce di interventi anche di messa in sicurezza da effettuare prima di procedere con l’ampliamento dei posti auto, adesso il posteggio che rappresenta una delle principali valvole di sfogo per la sosta dei residenti di tutta la parte nord del centro storico, sarà inutilizzabile. Si è dovuto, infatti, istituire un divieto di sosta per tutta l’area interna e anche parte di quella esterna alla struttura che, attivato da ieri con un’apposita ordinanza, si protrarrà fino al prossimo 7 luglio. Si tratta di un divieto con rimozione coatta 0-24 in via S.Pietro in Castello lato nord, nel tratto compreso dall’ingresso della ex sede del Comando di polizia municipale fino alla chiesa, e su tutto il piazzale adibito a parcheggio per residenti ed autorizzati laddove c’era la sede del Comando dei vigili urbani. Dovranno, come detto, essere eseguiti dei rilievi degli immobili presenti e delle mura del parcheggio e degli edifici situati a S.Pietro in Castello che richiedono l’adozione di questo provvedimento fino al prossimo 7 luglio.  Una decisione non procrastinabile che cade, però, proprio nel periodo in cui sono stati appena attivati in altre zone del centro i nuovi stalli per la sosta a disco orario fino alle 19 (per poi tornare ai residenti). E quindi in una fase in cui gli stessi residenti potrebbero essere in sofferenza, anche alla luce delle prime raffiche di multe per il mancato rispetto della nuova segnaletica.

Share Post
Written by
Latest comment
  • Lo confermo pure io, abito lì in zona e parcheggio sempre a san pietro in castello, prima le buche, poi i rifiuti, Quando piove il viale san pietro in castello che porta all’accesso dell’ex parcheggio del comando provinciale, quando piove diventa un torrente e nessuno fa nulla, A nessuno gli viene in mente di asfaltare a dovere quel tratto di strada perché quella attuale presenta delle striature pericolose per i pedoni, buche rattoppate che si stanno riaprendo di nuovo, adesso il divieto di parcheggio. Ma dove andremo a parcheggiare? Nei parcheggi a disco orario? E chi è residente e non lavora ma possiede una macchina dove la mette tutto il giorno in attesa delle ore 19:00? è pazzesco, un disagio continuo.

LEAVE A COMMENT