Ecco i nuovi parcheggi attorno al Tribunale e in via delle Torri

20180604_171001Torna la segnaletica, dopo i lavori, su tutta l’area attorno al Tribunale e in via delle Torri. Due interventi che si rendevano indispensabili – dopo alcuni giorni di caos  – per tutti gli automobilisti ascolani che transitano nella zona. Ora ci sono le nuove strisce gialle che serviranno a demarcare gli spazi per residenti, altre tipologie di autorizzati e carico e scarico delle merci. Per quel che riguarda via delle Torri, gli operai hanno tracciato in totale sei stalli gialli, quindi per residenti e autorizzati (due stalli per persone con disabilità) nel lato della via proprio di fronte alla scuola elementare di Sant’Agostino. E niente altro. Per cui dovrebbero sparire, nel momento in cui si andrà a riqualificare piazza Sant’Agostino, anche tutte quelle auto parcheggiate davanti alla chiesa e gli spazi per residenti nel bel mezzo della piazza.

Per la zona del Tribunale, invece, come da apposita ordinanza (a modifica della precedente) sono stati cancellati alcuni parcheggi a pagamento – nella zona di via Angelini proprio davanti al palazzo di giustizia – per sostituirli con posti per carico e scarico merci che poi, dalle 16 in poi, saranno utilizzabili dai residenti. Dalle 16 fino alle 9, potranno ora sostare, negli appositi spazi, esclusivamente le auto di residenti con permesso per le zone 1,2 e 3. Inoltre, è stata realizzata l’area di sosta riservata ai veicoli di pubblica sicurezza su via Falcone e Borsellino (con orario dalle 8 alle 17 di tutti i giorni feriali, mentre dalle 17 alle 8 la sosta sarà riservata ai residenti delle zone 1,2 e 3). E un’altra area per i veicoli di pubblica sicurezza si trova sul lato est di piazza Orlini, con analogo orario. Spostato, inoltre, lo stallo per i veicoli al servizio di persone disabili su via Falcone e Borsellino. Tutto tace, invece, per quel che riguarda l’istituzione degli stalli liberi con disco orario su corso Trieste e in altre zone. Ormai quasi un mese e mezzo dopo l’ordinanza, non è ancora stata realizzata la necessaria segnaletica per la quale dovevano essere risolti alcuni problemi proprio riguardo la doppia funzionalità degli stalli. Un provvedimento che nello specifico dovrebbe interessare oltre agli oltre 15 posti già annunciati su corso Trieste, includendo anche qualche stallo in via Angelini, in via XX Settembre e in piazza Simonetti. Tutti con destinazione a sosta libera, appunto, per un massimo di 60 minuti.

Share Post
Written by
No comments

LEAVE A COMMENT