Numeri da record per la FiFa Security Rugby San Benedetto

 

18 allenatori coinvolti, 212 tesserati, 123 partite disputate, 4 scuole medie aderenti al progetto Fir “Rugby per tutti”. Ed ancora 16.662 chilometri percorsi, 4 regioni raggiunte, 3.100 follower facebook e 189 spettatori di media presenti negli incontri casalinghi. Questi i numeri della stagione agonistica 2017-2018 della Fifa Security Unione Rugby San Benedetto. Il sodalizio rivierasco con le sue formazioni che vanno dal minirugby, per passare a quelle giovanili e fino ad arrivare alla Seniores che milita nel campionato nazionale di C1 ed ai Beerbanti over 35 rappresenta una delle maggiori realtà del rugby marchigiano. Ma l’intenzione del club è quello di evolversi ancora. Eloquenti le parole del presidente Edoardo Spinozzi. “La nostra società –dice- è cresciuta non solo dal punto di vista tecnico ma soprattutto organizzativo. Puntiamo a diventare un club di rango nel panorama rugbistico nazionale. Per questo motivo siamo anche molto concentrati sulle relazioni con le istituzioni, Comune, Provincia e Regione per la crescita a 360 gradi dell’ intero movimento rugbistico sambenedettese. Stiamo ponendo le basi per un club di alto rango sotto ogni punto di vista”. Il bilancio della stagione è stato fatto nel corso di una riunione conviviale presso la club house del Mandela, cui hanno partecipato dirigenti e sponsor con in testa la Fifa Security dei fratelli Filiberto e Fabio D’Angelo. Dal punto di vista sportivo bisogna segnalare le buone prestazioni e quindi la crescita tecnica delle squadre Under 14 e Under 16 maschile e femminile e dell’ Under 18. Il campionato della formazione seniores della Fifa Security V Regio Picena, militante nella C1 Nazionale, si è chiuso con una seconda fase di grandissimo spessore. Primo posto assoluto e tutti gli incontri vinti. La formazione di Alessandro Laurenzi ha così posto le basi per una prossima stagione ricca di soddisfazioni.

No comments

LEAVE A COMMENT