XIV Festa della’Artigianato Cna di Ascoli

“Soddisfazione per la bella riuscita anche quest’anno di una festa che ormai essendo giunta alla 14esima edizione rappresenta un appuntamento fisso per l’associazione territoriale e per le imprese – è il commento di Luigi Passaretti, presidente territoriale della Cna di Ascoli – ed è soprattutto bello e importante vedere come ogni anno cresca il numero di partecipanti e vi sia sempre maggiore interesse”. Oltre 200, fra imprenditori, cittadini, pensionati e ospiti, hanno dato vita e lustro all’ormai tradizionale appuntamento della Cna di Ascoli che quest’anno ha avuto come teatro il ristorante “Valle Verde” di Ripatransone. All’inizio della giornata, di festa ma anche di riflessione, il toccante momento del ricordo di un socio storico della Cna, Giuseppe Brutti, venuto a mancare da pochissimo tempo. Per lui, solo come piccolo tributo e testimonianza di affetto, la consegna di una targa che è stata ritirata dal figlio, Vincenzo Brutti. E poi un video con il quale la Cna ha voluto ripercorrere alcuni dei momenti, seri e “leggeri”, del lungo e intenso cammino che, l’artigiano e barbiere di vecchio e impareggiabile stampo, Giuseppe Brutti, ha compiuto insieme alla Cna di Ascoli Piceno.

Dopo i saluti e i ricordi, l’approfondimento delle tematiche del territorio. “Interessante attuale e completo – aggiunge il direttore generale della Cna di Ascoli, Francesco Balloni – il dibattito sviluppato con tutti i protagonisti del cambiamento per il panorama regionale in materia di attività imprenditoriali  e sono emersi spunti interessati con la speranza che vi possa essere un aiuto concreto a chi oggi continua a fare impresa con tutte le difficoltà. E come ultima annotazione e soddisfazione per la nostra Associazione, l’aver premiato oltre agli imprenditori iscritti da più tempo alla Cna Picena,  anche figure del territorio che si sono distinte nel mondo e hanno portato in alto il nome del nostro territorio. Tutto ciò a testimonianza che un’Associazione moderna è tale se è completa e con un occhio attento sia alle imprese che alle persone”. Prima la relazione improntata sulle prospettive del credito alle piccole e medie imprese del territorio e curata da Paolo Amadio, responsabile dell’area territoriale per la Banca del Piceno. A seguire la tavola rotonda di approfondimento, moderata dal giornalista Mario Paci, con la presenza di: Gino Sabatini, presidente della Camera di commercio di Ascoli e presidente regionale della Cna; Maurizio Paradisi, presidente della Cna di Ancona e presidente Srgm; Anna Casini, vice presidente della Regione Marche. Infine i premi, gli attestati e i riconoscimenti. Ultimo atto ufficiale della Festa prima del momento conviviale con il pranzo sociale. In primis, come già scritto, la targa in memoria di Giuseppe Brutti. Poi gli attestati a Piceni che si sono distinti, sul loro territorio, in Italia e nel mondo: Valeria Talamonti, artista offidana vincitrice della Biennale d’arte “Don Franco Patruno” di Cento; Riccardo Bugari, atleta olimpionico Sanbenedettese, due volte oro ai mondiali di pattinaggio; Roberto Rainati, titolare di un frantoio a Montefiore dell’Aso. Infine gli associati Cna iscritti da più tempo:  Pio Marcelli, barbriere, Ascoli Piceno; Antonio De Cesare, elettrauto, Spinetoli; Alfredo Mancini, edile, Venarotta; Francesca Sergiacomi, parrucchiera, Castorano; Natale Maggiore, idraulico, San Benedetto; Roberto Grazioli, autotrasportatore, San Benedetto; Dario Marchegiani, acconciatore, San Benedetto.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT