Terremoto, Giorgia Latini: “Dopo ritardi inaccettabili, col nuovo Governo meno burocrazia”

La deputata, nonché assessore comunale, Giorgia Latini, interviene su alcune polemiche relative alla posizione del nuovo Governo in fase di definizione e i programmi per la gestione post-terremoto.

“Le polemiche sulla presunta mancanza di riferimenti all’emergenza terremoto all’interno del contratto di governo – sottolinea la Latini – sono state subito smentite dai fatti. L’inaccettabile ritardo nella ricostruzione delle aree colpite dal sisma è dovuto proprio ai rappresentanti di quei partiti che, in queste ore, hanno fatto a gara nel rilasciare dichiarazioni inutilmente polemiche: se questi signori avessero profuso lo stesso impegno per riportare i nostri concittadini nelle loro case, magari qualche risultato lo avrebbero ottenuto. Invece, ad oggi, nelle sole Marche mancano ancora 435 Sae (Soluzione Abitativa in Emergenza). E loro ne sono i responsabili. Nel contratto di governo stipulato con i 5 Stelle, è ben chiaro l’impegno che vogliamo assumerci in termini di chiusura della fase emergenziale, nel dare più poteri ai sindaci per sburocratizzare la ricostruzione e per favorire il rilancio economico dei territori colpiti dal sisma. Il nostro è il governo del cambiamento e lo dimostreremo con i fatti. Agli altri lasciamo le parole”.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT