Incidente nel cantiere a Pescara del Tronto, Cgil, Cisl e Uil: “Ridurre al minimo i rischi”

Sull’incidente sul lavoro verificatosi questa mattina a Pescara del Tronto, intervengono ora con un comunicato le organizzazioni sindacali e le federazioni di categoria dell’edilizia Fillea Cgil, Feneal Uil e Filca Cisl di Ascoli.

“E’ notizia di poche ore fa – si legge nel comunicato – l’ennesimo incidente sul lavoro, stavolta nei cantieri che sono impegnati nelle opere di sistemazione dei piloni delle strade Tre Valli, nell’area di Arquata del Tronto. Sono tre i lavoratori coinvolti tutti feriti gravemente, non siamo ancora in grado di dire se sono in pericolo di vita. L’appalto in questione è svolto da imprese specializzate del settore che lavorano da mesi nelle zone del cratere alla messa in sicurezza dei viadotti colpiti dal sisma. Oggi più che mai, il tema della sicurezza sul lavoro è argomento caldo e al centro dell’attenzione di tutti gli attori che svolgono attività di deterrenza e prevenzione, fondamentale per consentire a lavoratori e imprese di lavorare nella tutela dei diritti e della prevenzione sui luoghi di lavoro. Cgil, Cisl e Uil di Ascoli e le Federazioni di categoria dell’edilizia Fillea Cgil, Feneal Uil e Filca Cisl , unitariamente, da sempre si battono per la tutela dei lavoratori, del lavoro sicuro e regolare in ogni  settore e sopratutto nell’edilizia, categoria da sempre caratterizzata da un alto indice di infortuni e di irregolarità causate da  frammentarietà e  scarsa trasparenza, nella gestione di appalti e subappalti. Le organizzazioni sindacali hanno sempre denunciato la scarsa attenzione verso la  prevenzione e la sicurezza sui luoghi di lavoro e hanno costantemente lavorato per la sensibilizzazione delle maestranze e in maggior modo delle imprese. L’obiettivo di tutti, organizzazioni sindacali, imprese enti preposti al controllo quali Inail, Inps e Ispettorato del lavoro e tutte le istituzioni coinvolte nella gestione della ricostruzione post sisma, quali ad esempio Prefettura, Comuni e Province devono adoperarsi per  ridurre al minimo il rischio di  incidenti e sensibilizzare le imprese al rispetto delle norme sulla sicurezza che regolamentano il mondo del lavoro. E’ necessario quindi che tutti gli attori si assumano seriamente le proprie responsabilità, non ultime le Istituzioni che devono fornire risorse economiche e umane per rendere pienamente operativa la macchina della prevenzione. L’investimento sulla sicurezza in edilizia, ed in ogni altro comparto non può essere considerato solo un costo economico, ma esso rappresenta una garanzia per tutti coloro che vengono coinvolti nel lavoro. Per questo motivo la Fillea, la Filca e la Feneal di Ascoli Piceno hanno inserito nella piattaforma del contratto integrativo territoriale una attenzione particolare al sistema della sicurezza per i lavoratori e le imprese. La nostra presenza sui cantieri nella zona del cratere è assidua per garantire i diritti di tutti i lavoratori e per supportarli anche in momenti dolorosi come questo, in cui il nostro pensiero è principalmente rivolto ai tre operai feriti e alle loro famiglie”.

 

Share Post
Written by
No comments

LEAVE A COMMENT