I Giardini delle Apsara, venerdì al Circolo Cittadino con il Principe Sisowath Ravivaddhana Monipong,

Venerdì 4 maggio, al Circolo Cittadino di Ascoli Piceno, alle ore 19,00 è fissata la presentazione del primo dei viaggi internazionali a cura dell’Associazione La Marca Verde, che porterà nel gennaio 2019 in Cambogia, nell’antico regno dei Khmer in compagnia di S.A.R. il Principe Sisowath Ravivaddhana Monipong, la nostra guida nella terra dei suoi illustri Antenati, la più antica dinastia regnante del Sud-Est Asiatico e delle sue Apsara, ninfe celesti, divinità della musica e della danza che risiedono da oltre un millennio nei sontuosi templi di Angkor, la più vasta aerea sacra del mondo, tra giardini, foreste e dove la natura si fonde in un tutt’uno con l’ingegno dell’uomo. Il programma del viaggio prevede 11 giorni con 10 pernottamenti. L’itinerario avrà inizio a Phnom Penh, l’attuale capitale del Regno con visite a Palazzo Reale, alla Pagoda d’Argento e i suoi incantevoli giardini e a Wat Phnom, dove la tradizione vuole che nel XIII sec. sia nata la città: l’antico tempio sulla vetta di una collina verdeggiante. Molte altre visite, senza dimenticare una serata dedicata alla danza, una forma d’arte sacra in Cambogia e di cui la massima espressione è il Balletto Reale.  Bellezze del passato e meraviglie del futuro ed anche un’immersione nell’artigianato di un Paese dalle antiche memorie, quali il trattamento della seta tra le più pregiate, del marmo e del legno. Punti d’incontro con la popolazione locale sono il Mercato Centrale e dei fiori, il così detto Mercato Russo e per la seta la Fondazione diretta da S.A.R. la Principessa Marie, che ha voluto ricreare quelle che erano le più antiche tradizioni della lavorazione nello stile tipico degli antichi Khmer.  Il viaggio proseguirà  nelle antiche capitali dell’Impero nell’area archeologica di Angkor presso Siem Reap, dove a testimonianza di un glorioso passato sono tutt’oggi presenti oltre duecento templi, nel cuore di una giungla che nei secoli ha avvolto gli edifici molti dei quali, dopo un attento restauro, sono tornati all’originario splendore. Attorniati da un paesaggio favolistico di verde e di acqua si potranno ammirare i celebri canali d’irrigazione, progettati da un’ingegneria a tutt’oggi insuperata. Tra questi il Bayon dai mille volti di pietra che scrutano i quattro punti cardinali di un impero il più vasto del Sud-Est Asiatico;  il monumentale Angkor Wat; il tempio collina di Baksei Chamkrong, l’affascinante Banteay Srei che al tramonto sembra voler rapire il rossore del cielo fondendosi in un incantesimo di rara suggestione; il misterioso Ta Prohm i cui marmi inghiottiti dalla giungla sembrano essere un tutt’uno con le imponenti radici che lo avvolgono. Questa iniziativa, verrà presentata da S.A.R. il Principe Sisowath, Ambasciatore della Real Casa di Cambogia venerdì 4 maggio alle ore 19,00, accompagnata da filmati e fotografie. Seguirà una degustazione di prodotti tipici di quella terra, sotto l’attenta guida dello stesso Principe.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT