Parcheggio San Pietro in castello, c’è da sciogliere il nodo del finanziamento

C’è una questione di finanziamenti a bloccare ancora l’ampliamento del parcheggio di San Pietro in castello, ritenuto strategico dall’Arengo per la sosta nel centro storico. La delibera che varava il nuovo progetto esecutivo, approvata tra i tappi di spumante proprio ai titoli di coda del 2017, prevedeva l’avvio dei lavori entro lo scorso mese di gennaio, ma così non è stato proprio perché per la copertura dei costi, passati dai 200 mila iniziali a 270 mila euro, ora si rende necessario richiedere alla Cassa depositi e prestiti (che aveva concesso un mutuo per 20 interventi) lo spostamento di 70 mila euro da un’altra opera, ovvero la torre degli Ercolani.

 

Il nodo da sciogliere, per poter partire con i lavori a San Pietro in castello, è legato alla completa copertura finanziaria dell’intervento, a seguito di un costo maggiore emerso dopo la progettazione definitiva, pari a 270 mila euro rispetto ai 200 mila euro previsti inizialmente. La copertura della spesa per il parcheggio in questione era stata garantita da un maxi-mutuo contratto con la Cassa depositi e prestiti per una somma di 5,4 milioni di euro e finalizzata a coprire, complessivamente, venti opere pubbliche. Tra queste, appunto, la realizzazione del parcheggio a San Pietro in castello per 200 mila euro e anche e anche i lavori di riparazione dei danni, di miglioramento sismico e di realizzazione di una nuova scala interna alla torre Ercolani, con spesa prevista di 200 mila euro. Nel frattempo, proprio per la torre Ercolani si è sbloccato un altro finanziamento di 70.000 euro grazie al bando Iti 1. E a questo punto, ecco che l’Arengo vorrebbe andare a recuperare i 70.000 euro mancanti sul progetto di San Pietro in castello inoltrando una richiesta alla Cassa depositi e prestiti per recuperare la somma di pari importo non più necessaria per la torre degli Ercolani. In definitiva, la richiesta che si andrà a fare sarà quella di spostare 70 mila euro dalla torre al parcheggio per poter sbloccare subito i lavori per quest’ultimo.

 

Il progetto definitivo per il parcheggio di San Pietro in castello prevede 94 posti per  un ampliamento che prevede praticamente il raddoppio dei posti attualmente disponibili, ovvero 50 posti. Posti che sono al momento a disposizione dei soli residenti ma che, con l’aggiunta dei nuovi spazi per le auto, diventeranno a zona mista, ovvero disponibili anche per chi vorrà sostare in centro pagando. Verranno, invece, abbattute le tre palazzine fatiscenti, ovvero quelle che si affacciano verso Campo Parignano. Così come verrà rimossa, per una questione estetica, la baracca che si trova a fianco all’antica chiesa.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT