L’Arengo prova a recuperare le due Villa Sgariglia per valorizzarle

Tra le azioni che l’Arengo ha programmato nel 2018 per la valorizzazione del patrimonio comunale, al fine di trarne maggiori profitti, emergono quelle relative al recupero dei complessi ricettivi di Villa Sgariglia a Piagge e di Villa Sgariglia a Campolungo. Ed è esplicita, in tal senso, la relazione programmatica per l’anno in corso approvata dalla giunta nell’ultima seduta. “Per quanto attiene Villa Sgariglia a Piagge – si legge nella relazione programmatica dell’Arengo – prosegue il contenzioso tra il concessionario dell’immobile e l’Amministrazione comunale. Concessionario al quale è stato contestato non solo il mancato pagamento dei canoni con richiesta di restituzione dell’immobile, ma anche la realizzazione di opere abusive. Nel 2018, attraverso l’avvocatura comunale, si procederà con il relativo recupero del bene”.  Per quanto riguarda, invece, il complesso Villa Sgariglia di Campolungo – si riporta nel documento programmatico – si procederà alla relativa valorizzazione conseguentemente alla risoluzione delle pendenze con la vecchia gestione (recentemente oggetto di fallimento) da parte del responsabile unico del procedimento. Nelle more di ripresa in consegna del bene il Servizio gestione patrimonio ha già effettuato l’inventario dei beni mobili presenti, individuandone le rispettive proprietà”. E si aggiunge che “relativamente ai terreni nella zona di Campolungo e Valle Orta di Appignano, prima della scadenza dei vigenti contratti agrari, verrà verificata la possibilità di integrare la valorizzazione pluriennale della struttura Villa Sgariglia con i terreni circostanti dando maggiore importanza alle coltivazioni di ulivo (in particolare la tenera ascolana) presenti attraverso specifico progetto da proporre a soggetti interessati”. Resteranno esclusi da tale progetto i terreni già destinati a zona cinofila di addestramento da confermare e dedicare in parte all’utilizzo pubblico per la socializzazione e la sgambatura dei cani.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT