La rete fognaria cittadina si amplia anche a Rosara, Vallesenzana e Villaggio del fanciullo

L’Arengo sblocca l’intervento di realizzazione di nuove reti fognarie per collegare anche quelle zone del territorio comunale che non sono ancora servite e hanno anche problemi legati alle condizioni igienico-sanitarie. Nello specifico, la scelta dell’Arengo parte dal progetto appositamente predisposto dalla Ciip spa che prevede, per l’appunto, la realizzazione delle reti fognarie nelle zone di Vallesenzana, Rosara e Villaggio del fanciullo con relativo impianto di sollevamento. Gli obiettivi che l’intervento programmato (in tre stralci) intende perseguire sono l’estensione delle reti fognarie esistenti per raccogliere le acque reflue provenienti da zone che ad oggi non sono adeguatamente servite,  assicurare la depurazione delle acque nere prima dell’immissione delle stesse nei rispettivi bacini idrici di competenza e migliorare complessivamente le condizioni igienico sanitarie nelle aree di intervento. Il costo complessivo dell’intervento è di 1 milione di euro, di cui 163.975,18 euro per l’intervento nella zona di Vallesenzana 415.058,96 euro per la realizzazione della rete fognaria nella zona del Villaggio del fanciullo e, infine, 241.973,27 euro per la stessa tipologia di intervento nella zona di Rosara.

Nel dettaglio, il progetto relativo all’area di Vallesenzana, primo dei tre stralci, servirà a collegare alla pubblica fognatura le utenze presenti in via Esino (all’imbocco di Vallesenzana) che attualmente non sono collegate. Le opere consistono nel prolungamento della fognatura esistente mediante una linea che raggiunge le utenze poste all’interno dell’agglomerato verso nord, lungo la strada provinciale e la realizzazione di un piccolo impianto di sollevamento e quindi una condotta di mandata fino al collettore esistente.

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT