Residenti in centro, cambia lo scenario dei parcheggi disponibili

Cambia lo scenario per la sosta dei residenti in centro storico. Proprio nella fase in cui si sta per concludere la fase di rinnovo del permesso per residenti, con oltre mille cittadini che rispetto allo scorso anno non hanno ancora provveduto, si apre anche una rimodulazione di quelli che dovrebbero essere i posti disponibili, nei prossimi mesi, per i titolari dell’autorizzazione per il traffico e la sosta. Rispetto allo scenario degli ultimi anni, infatti, ci sono cambiamenti, già effettuati o in arrivo, che comunque andranno a variare zone e numero di posti disponibili. Ma resta da capire se si riuscirà a mantenere un giusto rapporto tra permessi concessi e posti disponibili. Anche se alla fine i conti dovrebbero tornare.

 

Il primo nuovo tassello, inserito nella mappa dei posti per residenti e autorizzati in centro, è proprio la discussa (soprattutto per le modalità realizzative) riattivazione di posti auto per residenti nella zona di via Ceci, a distanza di qualche mese dalla sua riqualificazione. In questo caso, diverse erano state le sollecitazioni da parte di alcuni residenti della zona, mentre gran parte degli operatori commerciali aveva apprezzato la scelta di lasciare la zona libera da auto in sosta. Alla fine, però, ha prevalso la linea che ha portato l’Amministrazione a reinserire almeno una ventina di posti gialli. C’è anche da dire che, nel momento dell’avvio dei lavori di riqualificazione della zona, l’Arengo aveva deciso di attivare parcheggi per residenti a San Pietro in Castello (circa 50 posti). Ora, però, a fronte dei posti riattivati su via Ceci, l’Arengo si prepara a nuove modifiche riguardo la presenza di posti per residenti nel cuore cittadino. A cominciare dall’eliminazione dei posti auto che, dopo la continua permanenza per mesi di auto in sosta selvaggia al centro della piazza, l’Amministrazione comunale aveva inizialmente regolarizzato apponendo strisce adesive per disciplinare la presenza delle vetture. Adesso, però, anche alla luce dello stato di vero e proprio dissesto della pavimentazione, con una sorta di laghetto artificiale che affiora ogni volte che piove, con l’intervento di riqualificazione della piazza si approfitterà per andare a ricreare una zona pedonale davanti alla chiesa e ad eliminare i parcheggi, traslando la circolazione auto verso la zona dell’autolavaggio e delle attività commerciali e ricollegarsi poi con corso Mazzini. Andranno a sparire, quindi, circa 20 posti regolari (oltre quelli selvaggi). In pratica, in questo modo si riassorbirebbero di fatto i posti appena reinseriti su via Ceci. Poi, però, se da una parte arriverà l’intervento di ampliamento dei parcheggi a San Pietro in castello fino ad 80 posti, che però saranno misti (per residenti e a pagamento), dall’altra l’Arengo vorrebbe istituire anche la sosta mista lungo corso Trieste, nei 30 posti attualmente riservati ai residenti. L’interrogativo finale è: sarà più semplice o meno trovare il parcheggio per chi abita in centro?

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT