Tribuna est, lavori appaltati. Completamento previsto per fine gennaio

La telenovela della nuova tribuna est, al Del Duca, dovrebbe concludersi entro il prossimo gennaio. L’Arengo, infatti, ha proceduto all’aggiudicazione dei lavori di completamento della struttura all’impresa Tf Costruzioni di Fiumicino per un importo complessivo di circa 544 mila euro, concedendo 60 giorni utili per la conclusione dell’intervento a partire dalla consegna del cantiere. Cantiere che, per il rispetto delle procedure, dovrebbe essere aperto intorno al 10 novembre, ovvero 30 giorni dopo dal verbale di aggiudicazione della commissione aggiudicatrice predisposto nei giorni scorsi. Calcolatrice alla mano, quindi, la tribuna – sulla carta – dovrebbe essere completata entro gennaio 2018. Ma di date e tempistica, ormai, la telenovela del Del Duca è ricca, così come di ritardi e complicazioni. E quindi anche stavolta chi attende di vedere completato l’intervento nei tempi programmati può sin da subito incrociare le dita e sperare che tutto fili liscio.

 

L’aggiudicazione dei lavori all’impresa romana Tf Costruzioni sblocca, di fatto, quello che dovrebbe essere l’ultimo tassello per la realizzazione della nuova tribuna est, considerando che si è arrivati a chiudere la fase di appalto dopo che nel maggio scorso, per l’avviso di manifestazioni di interesse, erano arrivate all’Arengo 419 domande per partecipare alla gara. Poi, nel luglio scorso, su 20 imprese chiamate dall’Arengo, le offerte pervenute erano state 11, con due aziende che, però, erano state poi escluse. Adesso, come detto, dopo i 30 giorni di tempo previsti per legge (per eventuali opposizioni o ricorsi), si aprirà l’ultimo cantiere previsto, non considerando le finiture. Si arriva, dunque, al rush finale con il sindaco e l’assessore ai lavori pubblici Tega che stanno cercando di accelerare al massimo i tempi.

 

I lavori appaltati, come già anticipato a suo tempo, riguarderanno spazi comuni a servizio della tribuna est quali i tre percorsi di ingresso e distribuzione degli spettatori nella stessa, comprensivi dei blocchi dei servizi igienici posti al piano seminterrato e della zona dello spazio calmo; locale dedicato ai vigili del fuoco, nel piano seminterrato, con relativo corridoio esterno per l’accesso; locali del piano terra adibiti ad ambulatorio e posto di polizia (comprese due celle per la detenzione). Tutti gli altri ambienti  e i locali sottostanti la nuova tribuna verranno lasciati allo stato grezzo e saranno soltanto delimitati dai tamponamenti definitivi o provvisori (palestra per il preriscaldamento, sala didattica, negozi, bar, piano terrazza).

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT