Domani l’assegnazione del Premio Ascoliva. Gli eventi dei prossimi giorni

Si susseguono gli appuntamenti del programma culturale di Ascoliva Festival 2017. E anche per i tre giorni conclusivi non mancano eventi da seguire. Domani sera, 18 agosto, alle ore 20, è prevista la seconda edizione del “Premio Ascoliva” che verrà assegnato agli ascolani che si sono distinti a livello assoluto e nel settore enogastronomico valorizzando Ascoli e il suo territorio. La cerimonia di premiazione avverrà anche quest’anno al Villaggio dell’Oliva, e solo nel corso della premiazione saranno svelati i vincitori di questa edizione 2017 del Premio. Lo scorso anno, tra i premiati, Francesco Bellini (imprenditore e presidente dell’Ascoli Picchio) e, per il settore enogastronomico, gli esperti Leonardo Seghetti e Mario Mauro Mariani e gli imprenditori Luigi Tempera, Stefano Quaresima, Angela Velenosi. Un premio alla memoria era andato allo studioso ed esperto di tradizioni locali Tito Benedetto Marini.

A seguire, alle 21, è previsto l’incontro “Naturalmente Tenera – produzione di qualità e giusta commercializzazione dell’oliva tenera ascolana e dei prodotti agroalimentari”, a cura di Slow Food. Parteciperanno Ugo Pazzi (presidente Slow Food Marche), Nelson Gentili (fiduciario Condotta Slow Food Piceno), Renata Alleva (Ircss Rizzoli di Bologna), Luca Giacomozzi (professore Istituto Alberghiero di Ascoli Piceno), e Nazzareno Migliori (produttore e artigiano dell’oliva tenera ascolana Dop). Il dibattito sarà coordinato da Micaela Girardi, avvocato e membro di Slow Food Piceno.

Nella giornata di sabato, invece, alle ore 20, “Pane, olive ascolane e vino….. stesso filo conduttore: la fermentazione”, degustazione a cura del professor Leonardo Seghetti. Alle ore 21,30 spettacolo di musica e danza “Canzoni sotto le stelle”, a cura di Maria Chiara Martini, con le esibizioni canore di Giulia Carosi, Veronica Gabrielli, Camilla Palmisano, Michele Mazzoferro, il gruppo folk di Poggio composto da 5 elementi (dai 4 agli 8 anni). Si esibiranno anche la ginnasta ascolana Gaia Tulli e la scuola di danza Centro studi danza classica di Silvia D’Emilio.

 

 

 

Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT